rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Altro

Fifò-Janice Silva, sprint Falconara: il Bitonto si arrende 4-2

La formazione pugliese, terza forza del torneo, tiene testa alle "Citizens" fino a pochi minuti dal termine, poi le lusitane trascinano il Città di Falconara all'undicesimo successo in campionato

Il Città di Falconara piega un coriaceo Bitonto e si conferma al vertice della graduatoria del massimo campionato di calcio a 5 femminile. Il recupero del big match della tredicesima giornata non delude le aspettative: equilibrato, intenso ed incerto come dipinto da una classifica che vede le pugliesi nel ruolo di terzo incomodo nella lotta per le due posizioni di vertice occupate dalle “Citizens” e da un Pescara che ora insegue la formazione falconarese con quattro lunghezze di ritardo.

Falconara e Bitonto si affrontano a viso aperto e soprattutto nel primo tempo il Bitonto si mostra squadra difficile da approcciare e combattiva fino all’ultimo. Tanto che nel primo tempo, dopo lunghi minuti senza emozioni, è proprio il Bitonto che esce alla distanza e mette in fila le azioni più interessanti. Al 3’ già pericoloso con Diana (solo il palo le nega la gioia del gol), il Bitonto potrebbe passare con Cenedese e Shai in contropiede contro la sola Luciani ma Dibiase esce bene e interrompe la trama. Al 9’30 Cenedese ci prova direttamente da fallo laterale, Dibiase devia in corner. Il portiere delle falchette è chiamato in causa anche al 13’ sulla pericolossima Lucileia. Nel finale le Citizens si riprendono dal torpore. Al 16’ in velocità Dal’maz e Marta spaventano Tempesta (la difesa rimpalla in corner) e sullo stesso asse, agevolato da Luciani al 18’, arriva la rete delle padrone di casa: Dal’maz mette in mezzo dalla destra, Othmani nel tentativo di anticipare Marta infila la propria porta. Citizens che potrebbero anche raddoppiare sulla sirena ma sulla magia di Janice in area, Taty è troppo lanciata e finisce in anticipo rispetto all’appuntamento con la sfera.

Nella ripresa entra un altro Città di Falconara. Al 2’ Tempesta para su Janice pescata alla grande da Fifò. Al 3’ corner di Taty, Luciani e Janice sulla ribattuta non riescono ad avere la meglio sul portiere avversario. Ancora Falconara al 5’: l’assist di Luciani è di platino, Tempesta è costretta al mezzo miracolo per fermare Janice che subito dopo coglie il palo. Al 7’ il Bitonto va con Diana, quinto di movimento e Pernazza trova l’inserimento giusto per pareggiare i conti. Sull’1-1 la risposta della falchette è rabbiosa. Dal’maz sfonda dalla sinistra, palla in mezzo Marta che buca la porta. Il Bitonto la rimette in sesto sfruttando al meglio una punizione parecchio dubbia, contestatissima dalle Citizens, assegnata al Bitonto al limite dell’area con Marta a terra toccata duro da dietro. Diana colpisce su punizione, lo sfortunato rimpallo di Dal’maz corregge la traiettoria alle spalle di Dibiase.
Ma ancora una volta è il carattere delle falconaresi a prevalere. Al 14’ prima Fifò e poi Marta impegnano Tempesta, un minuto dopo è ancora Fifò-time con un missile sotto la traversa che riporta in vantaggio le padrone di casa e fa esplodere il PalaBadiali. Le ultime speranze delle ospiti sono sui piedi di Pernazza ma Dibiase sventa in corner mentre a 18’40’’ Janice spinge in porta l’assist al bacio della connazionale Fifò per il 4-2 finale.

«Una battaglia in campo, ce lo aspettavamo ma siamo state caparbie – ha detto Dibiase al termine del match – ed avevamo voglia di vincere. Sono contenta del risultato finale che premia tutta la squadra. Queste sono state settimane difficile perché avevamo poco tempo per preparare le partite, ci siamo concentrate sulle singole gare. Adesso andiamo a Bisceglie, una squadra molto forte che non sottovalutiamo di certo».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fifò-Janice Silva, sprint Falconara: il Bitonto si arrende 4-2

AnconaToday è in caricamento