Giovedì, 18 Luglio 2024
Altro

Camerano implacabile: Chiaravalle si inchina nel derby del PalaPrincipi

Prova convincente quella dei gialloblù, che dopo un primo tempo equilibrato, prendono il largo nella ripresa, obbligando gli ospiti ad incassare il terzo k.o. consecutivo

La Pallamano Camerano non si ferma e fa suo anche il derby rimanendo così tra le prime classe. Sfida d’alta quota, quella tra due delle rappresentanti marchigiane del girone B di A2, davanti ad una bella cornice di pubblico: alla fine sono i ragazzi di coach Davide Campana ad avere la meglio del Chiaravalle per 33-20. Una convincente prova corale dei gialloblu con gli ospiti che sono stati in partita nel primo tempo, prima di alzare bandiera bianca nella ripresa. Avvio nervoso tra le due squadre che non riescono a trovare sbocchi offensivi. I gialloblu piazzano il primo break sul 3-0 con due belle prodezze balistiche di Cavaliere. Chiaravalle dopo un avvio a rilento comincia a carburare, ma Errico trasforma due rigori che ridanno il +3 ai locali (7-4 al 14’). Gli ospiti difendono forte commettendo qualche fallo di troppo, e concedono un paio di tiri dai 7 metri capitalizzati da Errico e Ballerini (12-8): il confronto si mantiene equilibrato con un finale all’insegna del botta e risposta, per il 15-11 con cui le squadre vanno all’intervallo.

Avvio di ripresa intenso con i ragazzi di coach Davide Campana che provano ad allungare: il contropiede di Marinelli vale il 19-13 al 6’. Chiaravalle fa fatica a sfondare, trovando anche un Sanchez sempre reattivo, mentre i gialloblù sfruttano delle belle giocate e con il tiro dai 7 metri di De Grandis al 15’ toccano il +10 (25-15). Gli ospiti iniziano a cedere anche psicologicamente, e Badialetti in contropiede timbra il 26-15. Laera e Covali blindano il risultato, e così coach Campana nel finale concede spazio anche ai più giovani. Finisce 33-20 tra il tripudio del popolo gialloblù.

«Nei primi 10 minuti si è vista tanta intensità in difesa, Chiaravalle con una 3-2-1 mentre noi con una 6-0 - commenta coach Davide Campana – e probabilmente questo fatto dell'intensità alla lunga ha pagato più a noi. Nel secondo tempo i nostri rivali non sono riusciti più a fare gol per quasi 10 minuti, dettato anche dal fatto che la loro intensità con quell’assetto li ha portati a fare tanti falli. Anche noi nel corso del match abbiamo avuto delle esclusioni, probabilmente siamo stati più bravi a gestire queste inferiorità numeriche rispetto a loro. Nel primo tempo abbiamo fatto più fatica ad attaccare, anche se abbiamo siglato 15 reti, mentre nella ripresa abbiamo sistemato qualcosa in attacco e le rotazioni ci hanno aiutato, oltre a difendere sempre bene. Sono felice di questa vittoria ma da qui alla fine ci aspettano tutte finali».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camerano implacabile: Chiaravalle si inchina nel derby del PalaPrincipi
AnconaToday è in caricamento