rotate-mobile
Altro

Conero Running, Memorial Serresi e non solo: «La nostra atletica parla la lingua del turismo»

Ancona, il Conero e tanto altro per l’estate dell’atletica. Il presidente Fidal Rocchetti guarda con ottimismo al futuro

ANCONA- Dopo due anni all’insegna del Covid, delle restrizioni e delle gare in assenza di pubblico, anche l’atletica regionale si appresta a ritrovare i suoi consueti impegni. In particolare, Ancona e la Riviera della Conero sono pronte a rivivere le emozioni delle gare su strada tanto care sia agli appassionati sia ai turisti che, attraverso lo sport, beneficiano delle bellezze del territorio nei mesi più caldi. Il ritorno della “Conero Running”, in programma domenica 24 aprile alle 9.00 organizzata dalla Grottini Team Recanati in collaborazione con la Fondazione Salesi (a cui sarà devoluto un euro della quota d’iscrizione), è il primo evento di un calendario ricco e variegato che la Fidal Marche ha presentato con estremo orgoglio:

«La Conero Running è un qualcosa di importantissimo che riabbracciamo con gioia – ha confessato il presidente federale marchigiano Simone Rocchetti – E’ una manifestazione che ci è stata consegnata dal mio predecessore Pino Scorzoso e che non si celebra da due anni a causa del Covid. Una kermesse del genere ha una valenza determinante per quel che concerne il turismo, basti pensare alle mete toccate come Porto Recanati, Marcelli, Numana e altre parti della costa. La macchina organizzativa è prontissima, con gli amici della Grottini non ci possono essere problemi, la storia parla per loro. In passato si sono resi protagonisti di organizzazioni sensazionali e con un presidente come Paolo Bravi, che ha alle spalle gare nazionali ed internazionali, l’esperienza non può certo mancare».

Sullo slancio della Conero Running, l’estate presenterà una serie di eventi di atletica destinati a trasmettere grandi numeri e intense emozioni: «Le corse su strada ripartiranno praticamente tutte. A livello regionale, nel weekend 23-24-25 aprile avremo una concatenazione di eventi di grande importanza. Non dimentichiamoci, inoltre, che in cantiere avremo il Memorial Serresi ad Ancona che attira partecipanti e curiosi da tutta Italia. Sarà una stagione ricca, la nostra atletica parla la lingua del turismo. E poi, ultimo aspetto ma sicuramente non in ordine d’importanza, ripartiranno i campionati studenteschi con fasi provinciali, regionali e nazionali. Il volano per i giovani sarà totale. Le Marche per l’atletica e l’atletica per le Marche in un binomio da cui ognuno di noi può trarre giovamento».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conero Running, Memorial Serresi e non solo: «La nostra atletica parla la lingua del turismo»

AnconaToday è in caricamento