Speciale

Pallanuoto, la nazionale svizzera ad Ancona in common training con la Cosma Vela

Il coach Pace: «Con la Svizzera abbiamo fatto i primi allenamenti, loro sono molto giovani e ancora indietro nella preparazione, per noi è un test molto utile»

Mentre le due anconetane della Cosma Vela in azzurro, Elena Altamura ed Elisa Quattrini, raggiungono le semifinali in Nuova Zelanda, la Cosma Vela ospita sino a domenica alla piscina del Passetto la nazionale svizzera. Palestra, allenamenti di nuoto e tanto gioco insieme, partite di allenamento o common training, come viene chiamato, per crescere in vista dei rispettivi impegni che attendono le due squadre. Mentre, infatti, la Svizzera di Arnaldo Castelli - tecnico pescarese ben conosciuto nelle Marche per aver allenato il Tolentino - comincia un lungo cammino che la porterà alle qualificazioni per i prossimi Europei del 2018 a Barcellona, qualificazioni in programma a ottobre 2017, la Cosma Vela attende l'inizio del campionato di serie A2 ai nastri di partenza il 22 gennaio prossimo.

La Cosma Vela Ancona quest'anno è inserita nel girone sud insieme ad Aquachiara Napoli, Coser Civitavecchia, 3T Sporting Frascati, Waterpolo Guinnes Catania, F&D H2O Velletri, Flegreo Pozzuoli, Ortigia Siracusa, Roma Vis Nova e Volturno S.M.Capua Vetere. A rinforzare la squadra anconetana, che la scorsa estate ha visto alcune giocatrici appendere la calottina al chiodo, sono arrivate Caterina Ciampichetti, classe 1991, tornata a Moie dopo una lunga esperienza tra Ortigia e Volturno, la cagliaritana Martina Stevelli, classe 1996, dalla Promogest Quartu Sant'Elena di A2, e l'americana Claryann Olofsson Loo, classe 1993, dai campionati di college californiani, tutte tre per una scelta di vita che le ha portate ad Ancona. «Stiamo continuando a lavorare per il campionato - spiega il tecnico anconetano Milko Pace - anche se le due azzurre sono in Nuova Zelanda e si stanno comportando benissimo, tra le prime quattro del mondiale non è certo un risultato di poco conto. Con la Svizzera abbiamo fatto i primi allenamenti, loro sono molto giovani e ancora indietro nella preparazione, per noi è un test molto utile per amalgamare la squadra in vista del campionato, pur senza Altamura e Quattrini. Con la Svizzera chiudiamo un ciclo di test amichevoli e di allenamenti comuni, visto che ad Ancona nelle ultime settimane abbiamo ospitato prima il Verona e poi il Firenze e il Varese». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallanuoto, la nazionale svizzera ad Ancona in common training con la Cosma Vela

AnconaToday è in caricamento