Mercoledì, 17 Luglio 2024
publisher partner

La perfezione è nei dettagli: come lo stile giapponese ha ispirato un’automobile di successo

I takumi sono maestri artigiani in grado di definire nel dettaglio l’oggetto che stanno creando. A quest’arte nobile è ispirata la vasta produzione di una nota casa automobilistica

Non occorre essere studiosi di cultura giapponese per conoscere i “takumi”. Si tratta dei maestri artigiani, dediti all’arte della creazione di un oggetto, infondendo una parte della loro anima, dandogli vita. In Giappone, questo approccio è chiamato “Monotsukuri” ed è ben esemplificativo della ricerca, da parte di questo popolo, della perfezione, non tanto da un punto di vista tecnico quanto umano.

In questo senso, anche la parola “artigiano” svilisce la traduzione della parola. Si tratta più semplicemente di veri e propri creatori di bellezza e come tali, di inventori di forme e vita.

Questo è il principio che ha guidato anche una nota casa automobilistica. E che è stato restituito ai suoi clienti, considerati dei veri e propri promotori di bellezza.

Una casa automobilistica di assoluto pregio

Stiamo parlando di Mazda, da sempre abituata a regalare ai propri clienti eleganza, comfort e soprattutto attenzione per il dettaglio. I maestri artigiani Takumi di Mazda sono in grado di creare e rifinire gli oggetti a mano finché ogni dettaglio non appare perfetto. La professionalità e l’assoluta etica dei takumi ha guidato Mazda fin dalle origini ed è finalmente giunto il momento per osservare quei minuscoli dettagli che rendono queste auto così speciali.

La collaborazione con un autentico maestro Takumi, Ole Bielfeldt, in arte “Macrofying”, ha reso possibile questa rivoluzione. La semplicità e la purezza dell’artista sono in grado di adattarsi perfettamente all’estetica del design giapponese Mazda. “Riconosco una passione simile nel modo in cui lavoriamo,” ha affermato  Macrofying. “Entrambi ci concentriamo sui dettagli e amiamo esplorare mondi diversi.”

Dai modelli in argilla alla verniciatura, la collaborazione con Macrofying ha permesso a Mazda di mostrare finalmente al pubblico queste automobili in un’ottica diversa: al microscopio.
4b6b9f26-befe-48be-ae3f-76952baa7e30 (1)

L’inaugurazione di un nuovo punto vendita

Domenica 24 settembre dalle ore 16.00 si inaugurerà la nuova concessionaria ufficiale Mazda ViaVai, in via Scataglini 16 ad Ancona. Per l’occasione verrà festeggiato un vero e proprio “Mazda Hybrid Day”, con la possibilità di effettuare dei test drive su tutta la gamma Mazda Ibrida.

Il programma della giornata prevede un aperitivo a base di sushi, dj set e diretta radio a cura di Radio Studio + e due ospiti straordinari: Sandro Tiberi, esperto in produzione della carta e opere in carta di Fabriano, e Cristina Polidori, restauratrice e artista. A testimonianza del fatto che artigianato, arte e bellezza sono tre caratteristiche comuni con il mondo Mazda.
 

ViaVai: storia di un successo imprenditoriale

La ViaVai  nasce nell’oramai lontano 1981, dalla volontà imprenditoriale dei suoi soci fondatori, già noti per la loro attività della provincia maceratese. Entrambi condividevano il desiderio di creare una concessionaria la cui funzione preminente fosse non solo vendere marchi prestigiosi ma soprattutto dare un servizio il più possibile vicino alle esigenze del cliente.

Possiamo quindi affermare che già all’epoca fossero pionieri di un indirizzo commerciale oggi tanto attuale, il customer care. Oggi ViaVai è un’azienda di successo e conta più sedi dislocate sul territorio marchigiano: Civitanova, Marotta, Jesi e Ancona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

AnconaToday è in caricamento