Venerdì, 18 Giugno 2021
Amici animali

Amici animali: “Cuccioli? No grazie: i cani li amiamo sul serio”

Pubblichiamo integralmente un appello dell'associazione "Amici Animali" all'apparenza provocatorio, ma molto importante. Da leggere e far leggere ai veri amanti degli animali (e anche a quelli finti, per aiutarli a capire)

Nella foto: Misia

Pubblichiamo integralmente un appello dell’associazione “Amici Animali” all’apparenza provocatorio, ma molto importante. Da leggere e far leggere ai veri amanti degli animali (e anche a quelli finti, per aiutarli a capire):

“NO, CI SPIACE, NON NASCONO PIU' CUCCIOLI, SOLO CANI GIA' ADULTI!
 
Questa frase può sembrare assurda ed in effetti lo é da un punto di vista logico e razionale. Diciamo che é più che altro provocatoria, quando si ricevono su 10 telefonate, almeno 9 di persone che chiedono espressamente di voler adottare un cucciolo e di non essere affatto interessati a cani già adulti abbandonati.
Facciamo presente che il cane, a differenza degli essere umani, data la relativa brevità della sua vita, rimane "cucciolo" per un periodo di tempo molto limitato, cioé a dire pochi mesi. Infatti, un cane si dice adulto già ad un anno di età. Le femmine sono già in grado di procreare a loro volta altri cuccioli addirittura a 6 mesi!

Considerando che in canile le femmine sono per legge tutte sterilizzate, capite bene che a meno di non trovare cucciolate per strada abbandonate (cosa che nessuno di noi si augura), risulterà alquanto difficile avere in canile una quantità così elevata di cuccioli sempre disponibili sotto l'anno di età, come la maggior parte delle persone invece richiede.
E' chiaro e comprensibile che di primo acchito un cucciolo susciti una tenerezza devastante, che si tratti di un pincher, di un pittbull o di un semplice meticcio. Il nostro senso di protezione prevale su qualsiasi altra cosa. E tutte le persone pensano indistintamente che adottando un cane così piccolo, appena svezzato dalla madre, si riuscirà ad insegnargli tutto per bene e non si avranno problemi, né brutte sorprese quando crescerà.
La realtà invece é un'altra. Primo perché pochissime persone sanno come "istruire" ed "educare" un cane, dato che non si tratta di un bambino, e il suo modo di agire e ragionare è completamente diverso dal nostro e segue regole precise, schematiche. Secondo perché nessuno sa che carattere avrà un cucciolo quando crescerà, se sarà un cane tranquillo o meno.
Molti sono i casi di persone che avendo adottato un cucciolo per i motivi di cui sopra, tornano in canile quando il cane é cresciuto, esasperati, in preda allo sconforto perché il cane non ubbidisce, fa come gli pare, rosicchia i mobili, fa le buche in giardino, non sa andare al guinzaglio, fa la pipì in casa, abbaia quando rimane da solo, ecc. ecc.

Questo nostro appello ha due scopi: sia sensibilizzare le persone sia evitare di far fare cucciolate in maniera irresponsabile ai propri cani, sterizzandoli per evitare possibili abbandoni, e anche mettere in guardia contro i molti appelli sparsi in giro sulla vendita di cuccioli perché spesso non si sa da dove provengono realmente, spesso vengono dall'Est Europa, dove vengono portati da persone poco raccomandabili, illegamente, fatti viaggiare in condizioni disumane, spesso malati, non vaccinati, non registrati, fatti pagare tanto senza alcuna garanzia.

Noi vi proponiamo invece di venire in canile, dove si trovano centinaia di cani adulti, di tutte le età, molti anziani, che aspettano solo una famiglia. Sono cani buoni, tranquilli, dolci, adatti a stare con i bambini, pazienti, hanno un carattere già formato per cui si vede subito se é un il cane che fa al caso vostro, sanno come rapportarsi con gli umani, chiedono solo di poter vivere la loro vita in una casa, circondati dall'affetto di una famiglia. Sono cani intelligenti, capaci di apprendere in poco tempo le regole fondamentali per la buona convivenza.
Non gli sbattete la porta in faccia. Già c'è chi l'ha fatto prima di voi, abbandonandoli in mezzo alla strada.
Date loro una chance, visitate i vari canili della zona se avete deciso di dividere la vostra vista con un cane, non vi fossilizzate solo sui cuccioli.

ECCO TRE ESEMPI. Felicia, Desia e Misia, hanno 11 anni. Sono tre sorelle abbandonate da cucciole in canile. Hanno solo visto il canile niente altro nella loro vita. Possibile non ci sia nessuno che voglia dare loro la possibilità di vivere gli ultimi anni di vita in una casa, circondate dal calore di una famiglia? Sono buonissime, tranquille, coccolone, dolci come lo zucchero. Si trovano al canile Federico I di Ostra Vetere. Venite a vederle! Chiamateci al numero:  3358048623

Ass. Amici Animali Onlus

www.amicianimali.org”
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amici animali: “Cuccioli? No grazie: i cani li amiamo sul serio”

AnconaToday è in caricamento