Adozioni del cuore: "Mi chiamo Betta, ricordo solo le sbarre del box"

Per il nostro consueto appuntamento con i nostri amici animali vorremmo parlare oggi di Betta, una dolcissima cagnolina che attualmente si trova nel canile di Corinaldo. Ascoltiamo la sua storia

Betta

Per il nostro consueto appuntamento con i nostri amici animali vorremmo parlare oggi di Betta, una dolcissima cagnolina che attualmente si trova nel canile di Corinaldo, una struttura le cui condizioni di elevata criticità abbiamo avuto modo di raccontare in passato. Ascoltiamo questo appello come se fosse Betta stessa a parlarci:

“Mi chiamo Betta e ormai da tanti anni vivo in canile. Non mi ricordo più quando sono entrata, ricordo solo le sbarre del box e l’unico pezzetto di cielo sopra di me.
Sì, perché vivo in un canile dove i box sono chiusi da ogni lato e  dove non mi è permesso di vedere altro che uno spicchio di azzurro quando alzo i miei occhi, e i miei compagni di sventura davanti a me!
Ho un carattere dolce e gentile, vado d’accordo con tutti  e da anni ho sempre pensato fiduciosa che ogni volta che qualcuno entra in canile sia per portarmi via. Ormai sono passati anni e l’artrosi comincia a farsi sentire: sto bene in salute, ma ormai ho 9 anni e il dolore alle ossa aumenta, ora quando cammino zoppico un po'.
I volontari mi mettono delle coperte morbide nella cuccia ma  l’umidità e il freddo sono  insopportabili... Non ho bisogno di cure costose, ma solo una cuccia calda in un angolo della casa e di una carezza di un amico umano che mi aiuti a sopportare questi inverni così freddi.

Se volete vedermi chiamate la volontaria del canile al n. 333/8299939

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
AnconaToday è in caricamento