rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
social Osimo

Vinitaly 2023, Umani Ronchi presenta il nuovo Verdicchio in anteprima

Protagonista della più importante fiera del vino sin dal suo esordio, l’azienda, con sede a Osimo (Ancona), si prepara a vivere un’edizione particolarmente ricca di riconoscimenti e importanti novità

Cinquantacinque volte Vinitaly per Umani Ronchi, la storica cantina marchigiana da oltre 60 anni di proprietà della famiglia Bianchi Bernetti, che anche quest’anno sarà a Veronafiere dal 2 al 5 aprile, portando con sé tutta la sua esperienza. Protagonista della più importante fiera del vino sin dal suo esordio, l’azienda, con sede a Osimo (Ancona), si prepara a vivere un’edizione particolarmente ricca di riconoscimenti e importanti novità.
Ancora una volta, per il dodicesimo anno consecutivo, Umani Ronchi parteciperà al grand tasting di Opera Wine, l’esclusivo evento première della kermesse firmato Wine Spectator, rivista americana tra le più influenti del settore, che dal 2012 seleziona il meglio del made in Italy enologico per il mercato estero. La cantina, nella lista delle top 130 secondo il magazine Usa, prenderà parte alla celebre degustazione, in programma sabato 1°aprile, con il Plenio 2016.

Riflettori puntati, inoltre, sulla presentazione, in anteprima, del Vecchie Vigne Historical, il nuovo grande bianco Umani Ronchi: un pregiato Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore, prodotto in tiratura limitata che debutterà sul mercato a giugno. Sarà pronto per la degustazione tra circa due mesi, il tempo necessario a completare il percorso di affinamento di oltre cinque anni, ma buyers e appassionati avranno la possibilità di conoscere questo straordinario progetto, nato con la vendemmia del 2018 dalle uve di una piccola porzione di vigna. "Dopo circa 60 mesi di affinamento – afferma Michele Bernetti, titolare di Umani Ronchi – siamo fieri di poter svelare il nostro tributo al Verdicchio. Historical è un progetto che parte dalla terra, dalla sua profonda conoscenza e da un minuzioso lavoro di ricerca. La sua genesi è stata lunga e complessa. Si tratta di un vino prezioso, di grande ricchezza espressiva, che si colloca accanto al nostro grande rosso, il Campo San Giorgio Conero Riserva, con il quale condivide un'affinità elettiva a livello di immagine, ambizione e posizionamento”.

Si preannuncia dunque un Vinitaly pieno di soddisfazioni per Umani Ronchi, che si conferma tra i portabandiera del vino tricolore. Debutti e vini simbolo: l’azienda della famiglia Bianchi Bernetti approda alla grande vetrina di Vinitaly per trasmettere ancora una volta a visitatori, sommelier, enologi, tecnici, giornalisti e operatori del settore la sua passione per il vino e per la terra, la sua voglia di continuare a sperimentare e ad innovarsi. Sempre domenica 2 aprile, la cantina sarà protagonista, con il Plenio 2020, della Tre Bicchieri Vinitaly Special Edition e a seguire, con il Pelago 2018, della cena di Gala dei Grandi Cru. Martedì 4 e mercoledì 5, invece, appuntamento con il Campo San Giorgio 2018. Punta di diamante di Umani Ronchi, il fuoriclasse dei rossi sarà celebrato nell’ambito di due attesissimi eventi: il Tasting by DoctorWine e la degustazione delle migliori etichette selezionate dalla guida Vitae 2023 di AIS.Per tutta la durata di Vinitaly, Umani Ronchi sarà presente in fiera al Pad 7 Stand E4, insieme a Leonardo Castaldi, chef del Wine Not?, il locale del Grand Hotel Palace di Ancona, di proprietà della famiglia Bianchi Bernetti, per offrire piccoli assaggi abbinati alle degustazioni interne.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vinitaly 2023, Umani Ronchi presenta il nuovo Verdicchio in anteprima

AnconaToday è in caricamento