rotate-mobile
social

La ferrovia che va indietro nel tempo, il treno storico (con vista mozzafiato) riparte da Ancona

Tre le date per ammirare nuovamente gli scorci mozzafiato dell’appennino marchigiano affacciati al finestrino

ANCONA -  Ripartono le giornate a bordo del treno storico che da Ancona si dirige verso Pergola, passando per Fabriano e Sassoferrato. Tre le date per ammirare nuovamente gli scorci mozzafiato dell’appennino marchigiano affacciati al finestrino: 25 giugno, 1 luglio e 2 luglio 2023. Un viaggio indietro nel tempo lungo la Ferrovia Subappennina Italica a bordo del treno d’epoca che consente di scoprire borghi medievali e musei, unendo il binomio turismo slow e bike. Ad organizzare il tour è l’agenzia Criluma Viaggi di Ancona.

Una formula che “ha riscosso un grande successo fin dal suo debutto – spiega Antonio Recchi titolare Criluma Viaggi – tanto che tutte le precedenti date sono andate sold out. Si tratta infatti di un turismo sostenibile ed esperienziale che sta piacendo molto alle famiglie, ma anche ai giovani. Si viaggia a passo moderato, su una antica tratta ferroviaria molto panoramica che è stata riportata in vita e a bordo di un convoglio storico, attraversando piccole stazioni, con tutto il tempo di ammirare le bellezze che si incontrano lungo il tragitto. Una risorsa importante per l’economica del nostro territorio e una iniziativa fortemente voluta dell’assessore alle Infrastrutture della Regione Marche Francesco Baldelli che si è impegnato in prima persona per far ripartire la Ferrovia Subappennina Italica”.  Il tour prevede la visita al museo dei Bronzi dorati e alla miniera di Zolfo di Cabernardi. Le prenotazioni si effettuano presso l’agenzia organizzatrice, Criluma Viaggi in via Sandro Totti 2 ad Ancona. Maggiori informazioni sul sito https://www.crilumaviaggi.com/it/ferroviasubappennina o al numero di telefono 071 9945580.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La ferrovia che va indietro nel tempo, il treno storico (con vista mozzafiato) riparte da Ancona

AnconaToday è in caricamento