Sabato, 31 Luglio 2021
social

Il “Rio' della fettina”, perché si chiama così? Dalle macellerie all'indirizzo sulla cartolina

Le origini del nomignolo usato ancora oggi per indicare il quartiere centrale di Ancona. Dalle macellerie alla...cartolina

Foto Instagram @chistianvirgillito

Un tempo solo i ricchi mangiavano la carne, ecco allora che il quartiere dove vivevano gli anconetani più abbienti ha preso questo simpatico appellativo. Il “rio' della fettina” si è sempre chiamato così nell'immaginario popolare e corrisponde grossomodo alla zona del quartiere Adriatico. Il soprannome del quartiere è utilizzato ancora oggi per indicare la parte considerata più “in” del capoluogo marchigiano. 

Secondo la tradizione il soprannome deriva anche da episodi più specifici. Pare infatti che i ricchi si recassero in macelleria chiedendo le «solite fettine tagliate fine», rigorosamente a voce alta, da acquistare per soddisfare il palato del gattino. Era insomma un modo per ostentare il proprio benessere. Nel portale “ancondorica.net” è citato anche un episodio singolare: una cartolina scovata tra le bancarelle dei mercatini di Genova dove l’indirizzo del destinatario era testualmente: “Viale della Vittoria – Rione della Fettina – Ancona”. Insomma, più di un semplice modo di dire. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il “Rio' della fettina”, perché si chiama così? Dalle macellerie all'indirizzo sulla cartolina

AnconaToday è in caricamento