Feste più dolci con le “pecorelle”: la ricetta dei biscotti tradizionali da servire per l’Epifania

Tra i dolci marchigiani che vanno per la maggiore fanno sfoggio di sé alcune realizzazioni della provincia anconetana. Ad esempio, non sei un vero corinaldese se tra torrone e panettone non servi le “pecorelle”

Le pecorelle cornaldesi - foto tratta da Make in Marche

Tra i dolci marchigiani che vanno per la maggiore fanno sfoggio di sé alcune realizzazioni della provincia anconetana. Ad esempio, non sei un vero corinaldese se tra torrone e panettone non servi le tradizionali “pecorelle”. Si tratta di rettangoli fatti di sfoglia sfoglia semplice, fatta di farina, olio, zucchero e vino bianco che racchiudono un ripieno ricchissimo di gusto: mosto ristretto, un po’ di pangrattato, noci, buccia d’arancia e cannella (corinaldoturismo.it). Passato Natale? Siamo acora in tempo per prepararle e gustarle, perché le pecorelle si moltiplicano nelle case proprio nei giorni antecedenti l’Epifania

La ricetta

Molte massaie sono gelose a tal punto della ricetta tradizionale che qua e là si trova modificata con qualche aggiunta o tocco personale. Di base, parliamo di dolci a forma di mezzaluna che all’occorrenza possono essere arricchiti con la cannella. Attenzione: l’impasto va preparato il giorno prima. 


Ingredienti:

-      1/2 kg di noci
-      un litro di mosto ristretto 
-      la buccia di due arance
-      zucchero
-      pangrattato
-      una buccia di limone
-      cannella quanto basta

-      1 kg di farina integrale
-      zucchero (200 grammi)
-      olio extravergine di oliva (un bicchiere)

Preparazione 

-Macinate le noci insieme alle bucce d’arancia

- aggiungete il mosto e la cannella e mettete l’impasto sul fuoco, mescolando costantemente e aggiungendo il pangrattato 

- Stendete la pasta sfoglia integrale con il mattarello e ritagliate i rettangoli. Devono essere abbastanza grandi da poter essere arrotolati facilmente per contenere il ripieno 

- Stendete l’impasto di noci e bucce d’arancia sulla sfoglia, arrotolate a forma di mezzaluna e praticate dei buchi sulla superficie con la punta di una forchetta 

- Infornate a circa 200° per un’ora

- aggiungete dello zucchero a velo e servite.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(Foto Make in Marche)
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare, mamma e papà ricoverati: bimbo di 5 anni resta completamente solo

  • Coronavirus, facciamo chiarezza: quali sono i sintomi e come si trasmette

  • Contagi nelle Marche, trend in aumento: ad Ascoli si fanno più tamponi

  • Il Coronavirus blocca anche il paradiso: Italo, il "survivor" solitario che vive di pesca e cocco

  • Una passeggiata da 400 euro, primo pedone "fuori quartiere" multato dalla polizia

  • Il rubinetto diventa flussimetro per respiratori, l'invenzione dei cardiologi in un tutorial

Torna su
AnconaToday è in caricamento