rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
social

I "Portolani" sbarcano a New York, il film del videomaker anconetano proiettato nella Grande Mela

Sarà proiettato il prossimo 11 ottobre al Cinema Village, al Greenwich Village di New York, il film “Portolani” inserito nella sezione Documentary del Workers Unite Film Festival

ANCONA - Sarà proiettato il prossimo 11 ottobre al Cinema Village, al Greenwich Village di New York, il film “Portolani” inserito nella sezione Documentary del Workers Unite Film Festival. L’opera del fotografo e videomaker anconetano Paolo Zitti è stata selezionata della giuria dell’evento newyorkese, che da più di un decennio è il punto di riferimento per le opere cinematografiche che affrontano tematiche legate al mondo del lavoro. Dopo la proiezione nell’agosto 2021, come evento di apertura del Festival Adriatico Mediterraneo alla Mole Vanvitelliana di Ancona, è stato inserito nella selezione ufficiale del Festival Workers Unite che si terrà a New York dal 7 al 21 ottobre prossimi. Portolani è l’ultimo lavoro realizzato da Paolo Zitti con la collaborazione di Ruben Lagattolla e Carla Marcellini. È un viaggio attraverso l’ambiente portuale, le persone e i mestieri del mare.

La macchina da presa osserva l’ecosistema-porto fianco a fianco con chi ci vive e ci lavora ogni giorno. Racconta i mestieri, le professionalità, le relazioni e le difficoltà di chi, pur svolgendo lavori di diversa natura, condivide quel senso di appartenenza marittima che accomuna i lavoratori del mare. La telecamera entra nella vita quotidiana del porto, ne racconta gli spazi, i ritmi di lavoro, gli sguardi dei protagonisti. Non li spiega, non li descrive, ma li narra attraverso le immagini, i colori, i suoni, i rumori, le luci dell’alba, del tramonto e della notte. Il ritmo della narrazione non è serrato, i protagonisti non sono personaggi forti, iconici, caratteristici, ma lavoratori che potrebbero incontrarsi in ogni realtà simile a quella di Ancona. Non si vuole spiegare allo spettatore, ma raccontare di una fabbrica a cielo aperto in cui le professionalità di ogni settore costituiscono le fibre del tessuto produttivo. Girato nel porto di Ancona nel 2020 durante l’anno più intenso della pandemia da Covid-19, è un documento storico di un anno terribile, durante il quale, nonostante le difficili condizioni di lavoro, con grande tenacia, le attività del porto non si sono mai interrotte. L’opera sarà proiettata il prossimo 11 ottobre al Village Cinema di New York.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I "Portolani" sbarcano a New York, il film del videomaker anconetano proiettato nella Grande Mela

AnconaToday è in caricamento