Venerdì, 24 Settembre 2021
social

Voglia di musei? Come visitare la Pinacoteca da casa e con un semplice click

Tempo di feste e divieti? Nessun problema per chi ha sete di cultura. La Pinacoteca Podesti si può visitare da casa, scopri come

Sede della Pinacoteca è, dal 1973, lo storico palazzo Bosdari di via Pizzecolli, al quale si è recentemente aggiunto un nuovo corpo di fabbrica che ha permesso lo spostamento dell’ingresso in vicolo Foschi, una piccola strada a fianco della chiesa di Santa Maria della Piazza, e la stesura di un racconto artistico che alterna antico, moderno e contemporaneo. La collezione, una delle più importanti delle Marche, ripercorre la storia artistica della Regione dal medioevo ad oggi, vantando capolavori assoluti fra i quali sono da citare la stupenda “Pala Gozzi” di Tiziano Vecellio, prima opera autografa del maestro veneziano ,la “Madonna con Bambino” di Carlo Crivelli, la “Sacra Conversazione”, detta anche “Pala dell’Alabarda”, di Lorenzo Lotto, e opere di Sebastiano Del Piombo, Andrea Lilli, il Guercino, Francesco Podesti e molti altri. Il museo ospita anche una importante collezione di opere del Novecento, con opere di Bartolini, Bucci, Cagli, Trubbiani, Enzo Cucchi e altri artisti contemporanei legati in gran parte alla storia del prestigioso Premio Marche. Nel nuovo allestimento è presente una sezione dedicata a mostre temporanee di artisti contemporanei.

Visite online

Da diversi mesi, il Comune di Ancona ha messo a disposizione una piattaforma che permette di visitare la Pinacoteca in un tour guidato, dalla biglietteria alle sale più famose. 

Inizia il tour virtuale

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Voglia di musei? Come visitare la Pinacoteca da casa e con un semplice click

AnconaToday è in caricamento