rotate-mobile
social

La tappa anconetana di Orietta, in bici fino a Roma: «E' per chi ha bisogno di aiuto»

Orietta Casolin è partita da Portogruaro e raggiungerà Roma in bicicletta. Il suo è un messaggio contro la violenza di genere

«Una corsa per un'amica è una corsa che dobbiamo fare tutti noi. Non c'è un'amica particolare per la quale io corro. E' rivolta a tutti: per un'amica, per una sorella, per una cugina, per una vicina di casa. Per qualsiasi persona che ha bisogno di aiuto questa corsa bisogna farla, per aiutarla. Ed è rivolta anche alle persone che hanno bisogno di aiuto. Questa è la corsa per un'amica. E' rivolta a tutti noi». Così Orietta Casolin ha descritto questa mattina ad Ancona la sua impresa, la pedalata dal Veneto fino a Roma con un messaggio di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne.

L'idea – ha raccontato – è nata durante i suoi allenamenti (VIDEO), quando, in un paese vicino casa, ha conosciuto un luogo in cui i parenti delle vittime di femminicidio lasciavano i loro messaggi, in ricordo e nel rimpianto di queste donne. Alla notizia dell'ennesima violenza, accaduta non lontano dal suo paese, ha deciso di partire con questa iniziativa. «Ho cercato – ha spiegato – di unire la pedalata con l'impegno di portare questo messaggio attraverso l'Italia, facendo sosta nei luoghi in cui c'erano stati dei femminicidi». L'intento è quello di arrivare fino a Roma, ultima tappa prevista per martedì 23 novembre, il giorno prima di un incontro importante, quello con il Pontefice, previsto in occasione dell'udienza di mercoledì 24.

Nella tappa di Ancona Orietta Casolin è stata accolta sotto la sede centrale del Comune dall'assessore allo Sport Andrea Guidotti, dall'associazione sportiva Quintabikers Asd, che ha scortato la ciclista fino a Porto Recanati e da un piccolo gruppo di cittadini-ciclisti che si sono uniti a lei per pedalare insieme per un tratto di strada. Prima dei saluti, un simbolico scambio di doni, e un pensiero sul diario di viaggio di Orietta, lasciato dall'assessore Guidotti: il grazie della città di Ancona per l'impegno e per questo messaggio importante, portato con semplicità e con determinazione attraverso tutta l'Italia. Quella di oggi è stata, di fatto, una prima iniziativa, che fa da preludio al nutrito programma di eventi e appuntamenti che si stanno mettendo a punto proprio in questi giorni in vista della giornata del 25 novembre e che si protrarranno fino al 10 dicembre. L'iniziativa “Una corsa per un'amica” può essere seguita anche sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/OriettaCasolinUCPUA .

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La tappa anconetana di Orietta, in bici fino a Roma: «E' per chi ha bisogno di aiuto»

AnconaToday è in caricamento