Marchigiani nel cuore, ma non in vacanza: al 92% piace volare fuori regione

Lo studio Demoskopika osserva che se i marchigiani che volano all'estero scegliessero di stare nella propria regione compenserebbero le perdite di turisti stranieri a causa del Coronavirus

Foto di repertorio

Marchigiani poco legati alla propria regione, perlomeno quando si tratta di scegliere le vacanze. Ma se quelli che si recano all'estero per un periodo di riposo scegliessero di trascorrere le vacanze nelle Marche potrebbero compensare le perdite di turisti stranieri a causa dell'emergenza Coronavirus. È quanto emerge da uno studio condotto dall'istituto di ricerca Demoskopika (su dati Istat Banca d'Italia 2017-2018) secondo cui se gli italiani scegliessero di trascorrere una vacanza nel Belpaese nell'anno in corso potrebbero spingere il turismo nostrano a uscire gradualmente dalle secche della crisi generata dagli effetti del Covid-19. L'indagine ha diviso i turisti italiani in tre tipologie: gli 'identitari' cioe' i turisti italiani che trascorrono le vacanze nella regione di residenza, gli 'esterofili' cioe' turisti italiani residenti in una determinata regione che ogni anno scelgono l'estero quale meta vacanziera e, infine, i 'nazionalisti' ossia turisti italiani che scelgono di trascorrere le vacanze in Italia ma fuori dai confini del proprio territorio regionale di residenza. Nelle Marche solo l'8,61% dei vacanzieri opta per la vacanza 'casalinga' (14esima Regione su 20 per Tatur ossia tasso di appartenenza turistica regionale) contro una media italiana del 17,21%. Tanto che su un totale di 2,17 milioni di arrivi generati dai turisti marchigiani mediamente in un anno 187mila sono identitari (marchigiani che hanno scelto di trascorrere la vacanza nelle Marche), 347mila esterofili (marchigiani che sono andati all'estero) e 1,6 milioni nazionalisti (marchigiani che si sono recati in vacanza in localita' di altre regioni italiani). Analogo discorso vale per le presenze: su 10,4 milioni di presenze movimentate dai marchigiani 1,9 milioni sono esterofile, 1 milione identitarie e e 7,5 milioni nazionaliste.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Se gli italiani che hanno trascorso le vacanze all'estero optassero quest'anno per l'Italia, le presenze potrebbero compensare la perdita dei turisti stranieri almeno del 30%, con punte del 67% in Puglia, del 65,7% in Emilia-Romagna e del 63,5% in Umbria- spiega una nota dell'istituto di ricerca- e con alcune regioni che potrebbero addirittura superare la soglia massima di compensazione come Molise, Abruzzo, Basilicata, Piemonte e Marche". La spesa turistica generata dai vacanzieri marchigiani e' di 142 milioni per gli esterofili, 77 milioni per gli indentitari e, infine, 582 milioni di euro dai nazionalisti. "Si tratta- precisa il presidente di Demoskopika, Raffaele Rio- di attivare un pacchetto di interventi che non si limiti esclusivamente all'adeguament... dei prodotti tradizionali ma che valorizzi anche il turismo a 'chilometro zero'. Cio' in costante condivisione tra i vari livelli istituzionali per scongiurare che l'inevitabile competizione che scoppiera' tra i sistemi turistici regionali possa generare livelli qualitativamente discriminanti alimentando offerte di serie A e di serie B".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nella notte: ragazzo si toglie la vita nella sua camera con una corda

  • «Lavorare così è impossibile, me ne vado». Marco chiude il bar appena inaugurato

  • Si torna con il naso all’insù, passa la cometa “Swan”: come e quando potremo vederla

  • Donna si rifiuta di dare i soldi al badante che lavorava per lei: lui la stupra in casa sua

  • Forte, coraggioso, veloce come il vento: addio Giuseppe, campione nella vita e nello sport

  • Frecce tricolori ad Ancona, venerdì 29 maggio lo spettacolo nei cieli: il programma completo

Torna su
AnconaToday è in caricamento