rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
social

«Io so io, e voi...» buon compleanno, Marchese del Grillo: Fabriano omaggia il nobile burlone

Nella giornata di ieri e oggi la cittadina marchigiana, famosa soprattutto per la produzione di carta, ospita una serie di eventi e attività itineranti in tema con il personaggio del Marchese interpretato dal grande Alberto Sordi

FABRIANO - “Io so’ io…” è probabilmente la citazione più famosa del film del 1981 di Monicelli “Il Marchese del Grillo” con l’iconico Alberto Sordi nei panni del nobile burlone, Onofrio del Grillo. Ma ora è molto di più: è anche il titolo dell’opera dello street artist romano Maupal che è stata installata proprio sulle mura esterne del palazzo di Fabriano in cui il Marchese è nato. L’artista, famoso nell’ambiente artistico per le sue opere raffiguranti Papa Francesco, è infatti uno degli ospiti della due giorni di eventi che si stanno tenendo a Fabriano per le celebrazioni del 309esimo anniversario della nascita dell’Illustrissimo Marchese Onofrio del Grillo. Maupal ha celebrato il nobile nato proprio a Fabriano con un murales che lo rappresenta con il volto di Alberto Sordi, di spalle, mentre urina sul tappeto rosso. Il messaggio dell’opera è decisamente in linea con quella che era la personalità del Marchese, talmente snob da ignorare anche un red carpet.

“Nell’immaginario comune il Marchese del Grillo è simbolo della romanità proprio perché ha il volto di un grande artista che è Alberto Sordi – dichiara Mauro Pallotta, in arte Maupal – La mia opera collocata proprio qui a Fabriano durante questa manifestazione a tema Marchese, però, vuole ricordare che in realtà le sue origini appartengono a questa meravigliosa cittadina marchigiana. Se si vuole conoscere il personaggio, bisogna passare anche da Fabriano”.

Nella giornata di ieri e oggi la cittadina marchigiana, famosa soprattutto per la produzione di carta, ospita una serie di eventi e attività itineranti in tema con il personaggio del Marchese, che non tutti sanno essere nato proprio a Fabriano e che solo successivamente si trasferì a Roma, capitale dell'allora stato Pontificio. Qui Onofrio del Grillo ricoprì importanti incarichi nella curia papale e nel governo della città, fece infine ritorno nella sua città natale, Fabriano, facendovi costruire una lussuosa dimora.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Io so io, e voi...» buon compleanno, Marchese del Grillo: Fabriano omaggia il nobile burlone

AnconaToday è in caricamento