rotate-mobile
social

Guida non convenzionale di Ancona: le "deviazioni inedite" della città raccontate dai suoi abitanti

Al via il percorso di comunità Nonturismo Ancona, che porterà alla pubblicazione, nel 2024, della guida "Ancona. Deviazioni inedite raccontate dagli abitanti", scritta da redazioni di comunità e volta a far emergere quello che è lo spirito del luogo, oltre gli aspetti meno convenzionali

ANCONA - Al via il percorso di comunità Nonturismo Ancona, che porterà alla pubblicazione, nel 2024, della guida "Ancona. Deviazioni inedite raccontate dagli abitanti", scritta da redazioni di comunità e volta a far emergere quello che è lo spirito del luogo, oltre gli aspetti meno convenzionali. Il progetto, aperto a tutta la cittadinanza, sarà presentato sabato 11 febbraio, ore 16.00, nella Sala delle Polveri della Mole Vanvitelliana da Sineglossa, organizzazione culturale transdisciplinare, e dallo scrittore Wu Ming 2, che per l’occasione guiderà il pubblico nel primo laboratorio di comunità, per poi partecipare come curatore a tutto il percorso. L’iniziativa rientra in Sistema, progetto ambientale, culturale e formativo per la valorizzazione dell'ecosistema di Ancona e area del Conero, con capofila il Comune di Ancona in collaborazione con Parco del Conero, CNR-IRBIM, CSV Marche Ets, Polo9, Casa delle Culture - il Pungitopo, Hort, Scholanova di Varano e realizzato con il sostegno di Fondazione Cariverona.

Il progetto Nonturismo si fonda sulla creazione delle redazioni di comunità, formate da abitanti del luogo che si incontrano per confrontarsi su ciò che li unisce e sugli elementi che determinano la propria identità. Attraverso le redazioni di comunità il progetto crea spazi e momenti di dialogo per scrivere, o ri-scrivere, il senso del proprio vivere ad Ancona. Si arriverà così alla pubblicazione di una guida, oggetto fisico prodotto unendo i materiali e gli itinerari creati dalle redazioni. La città avrà uno strumento per raccontarsi a chi viene da fuori e il volume sarà parte di Nonturismo, una collana di guide pubblicata da Ediciclo e dedicata ai viaggiatori che al tour preconfezionato preferiscono l’incontro autentico con lo spirito di un luogo. La guida di Ancona sarà ideata e curata da Sineglossa, organizzazione culturale transidisciplinare che applica i processi dell’arte contemporanea alle sfide del nostro tempo per costruire modelli virtuosi di sviluppo sostenibile. Per la collana Nonturismo, Sineglossa ha già curato nel 2020 il volume dedicato a Ussita e tra marzo e ottobre 2022 quello sulla città di Bologna, già alla prima ristampa.

Poiché ogni guida nonturistica ha un tema, uno ‘spirito del luogo’, il primo incontro con i e le abitanti di Ancona sarà un’attività interattiva per individuare l’identità della città – spiega Sineglossa - A Bologna, lo scorso anno, lo spirito del luogo era la resistenza, che gli abitanti hanno interpretato come resistenza delle piante, della cultura e dell’abitare. A Ussita la guida aveva una identità sismica, come il territorio che racconta, per cui è nato un volume che porta chi legge alla scoperta delle tradizioni del passato, dei luoghi del presente e delle visioni per il futuro”.

Spiega l’assessore all’Ambiente Michele Polenta del Comune di Ancona, ente capofila: «Il progetto Sistema nasce dalla volontà della Direzione Ambiente di incidere con progettualità ambientali innovative legate a diversi settori del nostro territorio. Questo sta trovando il suo compimento grazie al finanziamento acquisito dalla fondazione Cariverona. La progettualità proposta da Sineglossa arricchirà in modo positivo l’offerta turistica, poiché intende intercettare anche quei viaggiatori interessati a fare esperienze su itinerari tra Ancona e il Conero in maniera etica e sostenibile. Elemento di distinzione sarà il coinvolgimento della cittadinanza nella costruzione dei contenuti, attraverso un evento di confronto che evidenzia la strategia innovativa di condivisione del percorso di costruzione. Per tutto questo ringrazio Sineglossa, che, di fatto, dà il via al bellissimo percorso del progetto Sistema che si svilupperà attraverso una vera e propria governance allargata all’interno del nostro territorio”.

Alla presentazione del progetto Nonturismo Ancona partecipano, sabato 11 febbraio, Federico Bomba, direttore artistico di Sineglossa e direttore scientifico della collana Nonturismo, e Tommaso Sorichetti, facilitatore di processi di partecipazione per comunità e organizzazioni, membro del comitato di redazione di A - Ancona rivista a colori.

Seguirà il laboratorio con lo scrittore Wu Ming 2, profondo conoscitore del progetto Nonturismo, a cui ha contribuito con una residenza a Ussita e curando la guida di Bologna. Wu Ming 2 aiuterà il pubblico a individuare lo spirito del luogo di Ancona attraverso un’attività interattiva che vedrà coinvolte anche Simona Rossi della Libreria Fogola e Annalisa Trasatti, guida turistica e coordinatrice dei servizi presso il Museo Tattile Statale Omero. Una volta concluso il laboratorio, il progetto continuerà con delle call aperte alla cittadinanza per entrare a far parte delle redazioni di comunità e creare 4 itinerari nonturistici ispirati allo spirito del luogo. Durante il progetto, Wu Ming 2 affiancherà le redazioni in qualità di curatore e tornerà ad Ancona per un laboratorio finale di scrittura collettiva, in vista della pubblicazione della guida, prevista per la primavera del 2024.

La partecipazione è libera. Diversamente da quanto comunicato inizialmente, visto l’alto numero di iscrizioni, la prenotazione è obbligatoria riservando il posto sulla piattaforma eventbrite, oppure scrivendo una mail a segreteteria@sineglossa.it o inviando un messaggio WhatsApp al 338 696 1148.

Wu Ming 2 fa parte fin dalle origini del collettivo Wu Ming, una band di narratori con base a Bologna. Il loro primo romanzo, Q, pubblicato nel 1999, è firmato con lo pseudonimo Luther Blissett ed è stato tradotto in quindici lingue. Da allora, il collettivo ha pubblicato sette romanzi scritti a più mani e due raccolte di racconti, oltre a saggi, fumetti, spettacoli teatrali, e alla sceneggiatura del film “Lavorare con lentezza”, diretto dal regista Guido Chiesa. Wu Ming 2 è autore di romanzi "solisti" (Guerra agli Umani e Timira), reportage di cammini e sentieri, monologhi teatrali (Razza Partigiana), spettacoli circensi (L’uomo calamita) e film d’archivio (51, L’uomo con la lanterna, Il Varco). Con la voce, canta e declama i testi del Wu Ming Contingent, la sezione musicale del collettivo, giunta al secondo disco. Tutti i libri di Wu Ming/Luther Blissett sono pubblicati con una licenza che ne consente la riproduzione purché non a scopo di lucro.

Sineglossa è un’organizzazione culturale che produce modelli di sviluppo sostenibile applicando i processi dell’arte contemporanea in risposta alle sfide globali. Lo facciamo creando ecosistemi complessi che coinvolgono artisti, università, pubbliche amministrazioni e imprese per generare innovazione. Attraverso la convergenza tra discipline umanistiche e scientifiche, disegniamo soluzioni belle, sostenibili e inclusive. Approccio e risultati sono ciò che chiamiamo “Nuovo Rinascimento”: artisti, scienziati, imprenditori e umanisti riuniti alla stessa corte per ideare insieme soluzioni che vadano a vantaggio dell’intera comunità. Sineglossa è partner ufficiale del New European Bauhaus, un progetto ambientale, economico e culturale lanciato dalla Commissione Europea a gennaio del 2021, che ha l’obiettivo di combinare design, sostenibilità, accessibilità e investimenti per realizzare l’European Green Deal.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guida non convenzionale di Ancona: le "deviazioni inedite" della città raccontate dai suoi abitanti

AnconaToday è in caricamento