menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Forte Altavilla

Il Forte Altavilla

Forte Altavilla, perché l’ingresso è curvo? La storia dell’antico baluardo

La storia e la curiosità del forte che sorge a Pietralacroce

Il Forte Altavilla, che sorge a sud della città nella zona di Pietralacroce, è una delle roccaforti chiamata a respingere, dopo l’unità d’Italia, gli attacchi austriaci. Costruito dall’architetto militare Giuseppe Morando, fa parte della “seconda linea difensiva” della città insieme al forte Garibaldi e forte Scrima. Il forte è protetto da un fossato, attraversabile da un ponte levatoio, e murate con feritoie. Queste ultime sono suddivise in gallerie di scarpa, scavate sul perimetro interno del fossato; gallerie di controscarpa, sul perimetro esterno del fossato e dal muro alla Carnotm sempre nella parte interna del fossato. 

L'ingresso

La galleria d'ingresso è curva per impedire che dall'esterno si potesse colpire direttamente la parte interna del forte. All'interno della fortificazione sono presenti alloggiamenti e gallerie che conducono alle difese del fossato, locali aperti al pubblico solo su richiesta da inviare al Comune di Ancona. 

Gli eventi

Ogni anno si svolgono al forte visite guidate nell'ambito della manifestazione "Ancona Trekking Urbano", una passeggiata turistica urbana a piedi organizzata dall'amministrazione comunale per visitare e conoscere meglio la città e che riscuote sempre crescente successo di partecipazione di pubblico. Inoltre nel periodo natalizio il forte è suggestivo scenario di un presepe vivente organizzato dai parrocchiani della chiesa Santa Croce di Pietralacroce. Durante l'estate vi si svolge la manifestazione "Festa per la libertà dei popoli". 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Acquaroli firma l'ordinanza: 5 comuni marchigiani in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento