social

Concorso internazionale Doorscape, una jesina tra 150 architetti da tutto il mondo: Antonella Trusgnach è tra i 10 finalisti

Il progetto sarà esposto lungo tutto il corso della Biennale di Architettura 2023 a Venezia

JESI – Architettura d’ingresso Doorscape, tra i 10 finalisti del concorso internazionae c’è un architetto jesino. Antonella Trusgnach parteciperà alla fase finale della selezione. 

Il concorso è nato per creare una riflessione sullo spazio d’ ingresso nelle sue diverse funzioni ed accezioni, generando dei pensieri inediti. In totale sono stai presentati 150 progetti provenienti da tutto il mondo. Il progetto della Trusgnach,  "La Soglia come approdo", si è aggiudicato il secondo post  con menzione della fotografa Alessandra Chemollo. Facevano parte della giuria multidisciplinare l’architetto Michele de Lucchi con AMDL Circle in qualità di presidente, Donatella Calabi (storica della città), Alessandra Chemollo (fotografa), Emanuele Coccia (filosofo), Luciano Giubbilei (landscape designer), Eugenia Morpurgo (designer ricercatrice)

Antonella è un architetto, proveniente dalle Valli del Natisone in provincia di Udine, è attivo a Jesi e frequenta regolarmente le Marche da più di 12 anni. Si è trasferita a Jesi nel 2019 dopo varie esperienze di lavoro in studi affermati in Italia e all'esterno tra cui lo studio Herzog & de Meuron (Premio Pritzker 2001) e RCR Arquitectes (Premio Pritzker 2017) Attualmente si occupa progetti di piccola e media scala di architettura, paesaggio ed interni.
Il progetto sarà esposto lungo tutto il corso della Biennale di Architettura 2023 (18 maggio-26 novembre) presso la fondazione Querini Stampalia di Venezia negli spazi progettati dall'architetto Carlo Scarpa.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorso internazionale Doorscape, una jesina tra 150 architetti da tutto il mondo: Antonella Trusgnach è tra i 10 finalisti
AnconaToday è in caricamento