Controllare e gestire gli assembramenti in tempo reale: arriva “Prontofila”

La startup anconetana permetterà di conoscere il grado di assembramento nei luoghi pubblici, ma servirà anche a sostenere il commercio

Gabriele Marini

«Quando posso andare a comprare del cibo da asporto senza trovare assembramento fuori dal locale?», «Quanto è affollato il parco in quella determinata fascia oraria? E lo chalet in spiaggia?». A queste domande, sempre più importanti con il trascorrere della “fase due”, da poche ore risponde una startup tutta made in Ancona. Si chiama “Prontofila.it” e l’ha creata la Ego Digital di Gabriele Marini. «E’ un portale dentro al quale vengono inserite, al momento gratuitamente, le attività commerciali che ne fanno richiesta per dar loro una mano a gestire il servizio asporti e consegne a domicilio- spiega Marini- l’utente, per ora senza bisogno di registrazione ma solo lasciando mail e numero di telefono, può consultare l’offerta di un’attività ed effettuare la prenotazione. All’orario concordato, può andare a ritirare il suo pasto da asporto senza trovare assembramento fuori - L’obiettivo- spiega Marini- è quello di semplificare la vita dell’utente stesso, ma anche del commerciante attraverso una riduzione delle file. E’ tutto gratis al momento e, anzi, chiediamo una mano ai vari esercenti per perfezionare questo strumento dandoci il loro feedback». Ma come fa il commerciante ad essere sicuro che nell’orario indicato al cliente non ci sarà assembramento fuori dal locale? «Perché lo stesso commerciante stabilirà un numero massimo di coperti per quel determinato orario, ce li indicherà e noi elaboreremo l’informazione da back office». 

La piattaforma è attiva dal 5 maggio, per ora solo su mobile ma l’intenzione dell’ideatore è quella di affiancare anche un app nel prossimo futuro. Finora hanno aderito una decina di esercizi commerciali. «C’è anche un utilizzo “social” che prevede il contributo di tutti i cittadini- spiega ancora Marini- la piattaforma monitorerà anche l’affluenza nei luoghi pubblici. Chi si troverà in un parco, ad esempio, potrà su base volontaria suggerire quanta gente c’è in quel determinato momento- spiega Marini- funzionerà come se fosse una community, un sondaggio che si resetta ogni ora e dove sarà possibile indicare il grado di assembramento in cui ci si trova scegliendo tra tre diversi gradi: basso, medio e alto».
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

  • «Democrazia sospesa dai Dpcm, ora querele contro chi li applica: polizia e sindaci»

Torna su
AnconaToday è in caricamento