social

I ragazzi raccontano la vita in lock-down: le scuole e le classi che hanno vinto il concorso

Sono stati donati dal Rotary club Ancona 60 computer alle scuole vincitrici. Obiettivo dell’iniziativa, aumentare le dotazioni di pc nelle scuole

Le premiazioni alla "Podesti"

Il concorso Ankon “Diamoci una mano “Racconti di vita in lock-down” era destinato ai ragazzi delle scuole medie di Ancona, frutto della collaborazione con l'Amministrazione Comunale e i dirigenti scolastici del capoluogo. Ben 70 gli elaborati arrivati al Rotary dalle scuole di Ancona. Sono stati donati dal Rotary club Ancona 60 computer alle scuole vincitrici. Obiettivo dell’iniziativa, aumentare le dotazioni di pc nelle scuole, affinchè possano essere messi a disposizione dei ragazzi che ne hanno necessità. Un modo per essere concretamente vicini agli studenti, specialmente in questo periodo così particolare a seguito dell’emergenza sanitaria, facilitando la partecipazione di tutti i ragazzi alle attività scolastiche, in particolare quelli con più difficoltà a dotarsi di attrezzature informatiche adeguate per la didattica on line. Ieri si sono svolte le premiazioni di tre scuole con le classi vincitrici con la partecipazione della Dirigente Scolastica Lorella Cionchetti dell'Istituto  Comprensivo Ancona Nord,  Stefania Tarini Dirigente Scolastica dell'Istituto  Comprensivo Posatora Piano Archi, del presidente del Rotary Club Ancona Francesco Fatazzini e l'Assesore alle Politiche Educative, Tiziana Borini.

Le scuole premiate

  • Al primo posto la Scuola Podesti con l’elaborato della classe 2’ C  premiate con 15 pc
  • Al secondo posto:   Scuola Volta  con l’elaborato della 3’ B, premiate con 10 pc 
  • Al terzo posto Scuola Fermi con l’elaborato della classe 3’ A, con 5 pc portatili.

Sabato 6 febbraio verranno premiate le altre tre  scuole: Donatello, Pascoli e Conero. «E' un importante esempio di buone pratiche a livello cittadino e di sinergia tra amministrazione, mondo dell'associazionismo e scuola – spiega l'assessore Borini -. Un valore aggiunto e un insegnamento anche per i nostri ragazzi, sotto il profilo dell'educazione civica. Al proposito segnalo l'ottimo lavoro svolto dalla scuola Podesti sul tema della Giornata della Memoria, con un particolare percorso didattico sulla figura di Anna Frank».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I ragazzi raccontano la vita in lock-down: le scuole e le classi che hanno vinto il concorso

AnconaToday è in caricamento