rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
social

La zuppa che dà il benvenuto all'estate: il Cavarro, specialità marchigiana del 1° maggio

Si tratta di una specialità regionale che in alcune zone delle Marche si usa mangiare il 1° maggio. E' preparata con diverse tipologie di cereali e legumi

Nella zona di Ripatransone è il piatto che anticipa l’estate. Il Ciavarro è la specialità “ascolana” che si usa mangiare il 1° maggio, preparata con diverse tipologie di cereali e legumi. I prodotti basilari sono:

  • Fagioli (diverse tipologie)
  • Fave
  • Ceci
  • Piselli
  • Cicerchia
  • Grano
  • Lenticchie

La Ciaramilla marchigiana

La pizza di formaggio

Per il condimento

  • Pancetta 
  • Aglio 
  • Alloro 
  • Rosmarino 
  • Mezza cipolla
  • Peperoncino
  • Pomodori pelati

La tradizione 

Il Ciavarro è originato dall’esigenza di consumare le rimanenze, abbinate ai prodotti freschi della primavera. Nel frattempo si prepara il condimento e, una volta che il sugo è pronto, si mescola con i legumi. 

Preparazione

  • Bagnare i legumi in acqua tiepida per 4 ore 
  • Cuocere gli ingredienti raggruppandoli in contenitori diversi
  • Nel frattempo si prepara il condimento e, una volta che il sugo è pronto, si mescola con i legumi. 
  • Servire con po’ di pane abbrustolito. 
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La zuppa che dà il benvenuto all'estate: il Cavarro, specialità marchigiana del 1° maggio

AnconaToday è in caricamento