rotate-mobile
social Valle Miano / Via Martiri della Resistenza

Apre il mercato di Campagna Amica: «Qui ci sono le mani che sentono la fatica»

Taglio del nastro per il mercato coperto di Campagna Amica, il primo ad Ancona

I prodotti della terra marchigiana, non solo venduti ma accompagnati e raccontati dai volti di chi li ha coltivati. In via Martiri della Resistenza ha aperto i battenti il Mercato Dorico di Campagna Amica Coldiretti, 470 metri quadrati in cui 19 imprenditori agricoli vendono i loro prodotti due volte alla settimana (mercoledì e sabato dalla 8 alle 13).

L'inaugurazione del nuovo mercato | VIDEO 

No, non un appuntamento quotidiano, proprio perché allevatori e agricoltori sono impegnati tutto il resto della settimana nelle rispettive aziende, lavorando a ciò che loro stessi porteranno sui banchi. Il nuovo mercato coperto non sostituisce, bensì si affianca agli altri appuntamenti di Campagna Amica ad Ancona: quello del sabato mattina in piazza Cavour e le due domeniche al mese di via Castelfidardo. 

«I produttori qui raccontano cosa producono e come lo producono, offrendo una corretta informazione e una piena tracciabilità di ciò che viene venduto» spiega il presidente Coldiretti Marche, Maria Letizia Gardoni. Per gli anconetani è la possibilità di riscoprire la terra e, dice il presidente della Camera di Commercio delle Marche Gino Sabatini: «anche un tipo di economia, quella agricola, che in pandemia ha saputo tenere salde le varie cominutà». Chi espone in via Martiri della Resistenza, come negli altri punti vendita Campagna Amica: «Lo fa con mani che hanno sentito la fatica» ha detto il vicesindaco di Ancona Paolo Sediari. All’inaugurazione c’erano diversi assessori e consiglieri comunali, insieme all’arcivescovo Angelo Spina e ai rappresentanti della Regione Marche. «La campagna si avvicina alla città e offre la possibilità di scoprire i valori, i sapori e le stagioni dei nostri agricoltori- ha detto il governatore Francesco Acquaroli- tutto questo in un luogo simbolico, che è il capoluogo di Regione». Gli fa eco il vice presidente della Giunta regionale, Mirco Carloni: «Questo mercato è un’occasione per chi produce di riuscire a vendere i propri prodotti trattenendo per sé i vantaggi, evitando quindi che il valore aggiunto venga smaltito nella distribuzione».  
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apre il mercato di Campagna Amica: «Qui ci sono le mani che sentono la fatica»

AnconaToday è in caricamento