menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

Oggi è il “Blue Monday”, il giorno più triste dell’anno: la grande fake

Quello di oggi è il giorno considerato il più brutto dell'anno nell'emisfero boreale. Come è nata la leggenda del "Lunedì nero" e cosa, invece, la smonta

Natale è passato da poco, all’estate mancano oltre 150 giorni. Il terzo lunedì di gennaio è anche conosciuto come il “Blue Monday”, il giorno considerato il più triste dell’anno nell'emisfero boreale. L’associazione con il malumore deriva da un calcolo di Cliff Arnall, un psicologo dell’università di Cardiff che nel 2005. Arnall incrociò alcune variabili tra cui le condizioni meteo solitamente avverse, la nostalgia per le ferie appena trascorse, i propositi per il nuovo anno che cominciano a subire le prime prove e il conseguente calo motivazionale. Dai calcoli, Arnall creà una vera e propria equazione matematica. La teoria del Blue Monday, tuttavia, rientra nella pseudoscienza e la stessa università di Cardiff ne prese le distanze: i criteri su cui si basa infatti non sono verificabili (basti pensare proprio alle condizioni meteo, che in altre zone dello stesso emisfero sono tutt’altro che deprimenti). 

Nel Regno Unito il "Blue Monday" è comunque presa in modo serio: alcuni inglesi preferiscono non andare a lavoro e alcune associazioni offrono aiuti psicologici a chi sente di non farcela. La Mental Health Foundation offre consigli per superare al meglio questa data infausta: vestirsi con colori brillanti (anche in ufficio), fare esercizio fisico, mangiar bene (senza dimenticarsi della cioccolata, un potente antidepressivo naturale), essere socievoli, ascoltare musica allegra.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

«Venerdì firmo la nuova ordinanza, zona rossa fino al 14 marzo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento