Sabato, 31 Luglio 2021
social

«Sì, è l’anno “Giusto”», Stefano ha iniziato la Ancona- Salento in monopattino

L'impresa dell'agente di polizia locale che è partito questa mattina dal Passetto per un viaggio di sensibilizzazione sul rispetto dell'ambiente

Stefano Giusto e Alessandro Della Corte alla partenza

E’ partito dal Passetto poco dopo le 10 di questa mattina. Destinazione Santa Maria di Leuca, Salento, per un viaggio in monopattino elettrico di circa 800 chilometri (GUARDA IL VIDEO). Tempo di arrivo stimato, 30 giugno prossimo. Il viaggio di Stefano Giusto, agente di polizia locale di Venezia, comincia dallo stesso punto dove lo scorso anno era terminata la “prima tappa” Tarvisio-Ancona. L’obiettivo è ambizioso: «Nel giro di qualche anno voglio completare il giro d’Italia, isole comprese». A differenza dell’estate 2020 c’è un monopattino nuovo con più autonomia (ruote più grandi capaci di ammortizzare buche e avvallamenti, batterie estraibili e autonomia media di 80 chilometri per ogni batteria) ma anche un compagno di viaggio, almeno per i primi chilometri. Alessandro Della Corte, imprenditore e titolare di un’azienda di imballaggi, ha scelto di affiancarlo in bicicletta elettrica e fargli da "Cicerone" fino a Portonovo: «Vado con lui perché condivido il suo messaggio di rispetto per l’ambiente» ha spiegato. 

«L’iniziativa è nata per sensibilizzare la gente, poi ovviamente mi divertiva l’idea di andare in giro in monopattino» ha spiegato Stefano. C’è da fare i conti con una pandemia che, seppure sembra aver allentato la presa, è pur sempre un’emergenza sanitaria. Era quindi il momento giusto per questa “seconda tappa”? «Sì, perché veniamo da un periodo di chiusure in casa, un monopattino ti permette di viaggiare da solo e senza rischio di contagio. I vaccini poi, a prescindere da come la si pensi, possono rappresentare un modo in più per tentare di combattere il virus e quindi ho pensato che fosse proprio questo il momento ideale». L’itinerario prevede Porto San Giorgio, Termoli, imbarco per le Tremiti, vaporetto per Vieste poi Brindisi, Lecce, Gallipoli e Santa Maria di Leuca. Tutto documentato sulle pagine Instagram @stefano.giusto10 o la pagina Facebook del "Club Italiano del monopattino elettrico". «Le strade statali non si possono fare col monopattino, ci si può muovere su strade urbane o con piste ciclabili. Se con Google Maps il percorso effettivo è indicato come 600 km, con questi vincoli l’itinerario è per forza più lungo». Lo possono fare tutti? «Io non voglio fare sfide o entrare nel Guinness dei Primati- spiega Giusto- il mio è solo un messaggio per ricordare alla gente che si può andare da casa a lavoro senza usare l’automobile. Certo, non è tutto “easy”, perché ho uno zaino da 15 chili sulle spalle e le buche le senti tutte. Non è un’impresa, ma neppure una cosa così rilassante». 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Sì, è l’anno “Giusto”», Stefano ha iniziato la Ancona- Salento in monopattino

AnconaToday è in caricamento