La baia incanta al tramonto, le grotte all’alba: itinerari da sogno per conoscere Ancona

Due percorsi per scoprire Ancona e le sue bellezze attraverso la natura e la tradizione

La baia di Portonovo

Non sono solo i libri a raccontare Ancona e i suoi luoghi simbolo. Lo fa anche la natura, ancor più magica per chi vuole ammirarla e consultarla all'alba e al tramonto. Il gruppo BumbleBee Conero Outdoor Experience propone due itinerari tra tradizione, cultura e storia.

La baia al tramonto

Si parte dalla piazzetta di Portonovo per una camminata tra la macchia mediterranea restando  incantati dal fascino della Chiesetta, dei laghi e del mare al tramonto. L’eccezionale camminata di 4 chilometri parte ogni mercoledì alle 17,30. Ci si ritrova davanti al bar Plaza per arrivare al Lago profondo. Da lì si contempla la natura della Macchia mediterranea per poi proseguire fino alla Chiesetta. Qui è l’associazione Italia Nostra a garantire le visite, a offerta libera. Tappe successive la Torre De Bosis, il Fortino e il Molo. Non si tratta però solo di un’immersione sensoriale: «Al Molo inizio a raccontare la storia della zona, di come si è sviluppata con gli aneddoti dei pescatori e dei personaggi caratteristici- spiega Federica Feliciani, guida ambientale escursionistica AIGAE - chi vuole poi si può fermare per un aperitivo (su prenotazione) e per il bagno in mare». Il percorso dura circa 2 ore, costa 10 euro ed è adatto a tutti. L’anno scorso Federica ha accompagnato una decina di persone per ognuna delle 10 visite, quest’anno il Covid impone delle precise restrizioni: «Si deve arrivare con la mascherina perché c’è un briefing introduttivo, ma ì necessaria anche per visitare la chiesa- spiega Federica- poi obbligatorio anche avere con sé il disinfettante per le mani». Il gruppo ricorda che il parcheggio di Portonovo è a pagamento e consiglia di arrivare con circa 30 minuti di anticipo sull’orario previsto per la partenza dell’escursione. 

La vita di mare 

Un altro percorso è quello che collega il Cardeto alle Grotte del Passetto e culmina con una cena di pesce in spiaggia. La passeggiata, con cadenza settimanale, attraversa l’anfiteatro romano per entrare nel parco del Cardeto. Da lì si ammira Ancona dall’alto e da diversi punti di vista, con possibilità di vedere persino l’Appennino e la costa settentrionale delle Marche. Dopo un percorso lungo le vie cittadine si arriva alle Grotte del Passetto: «I turisti non la vedono mai perché non è abbastanza pubblicizzata- spiega Federica- ma rimangono incantati anche dalla Sedia del Papa e dalle conformazioni calcaree». Anche qui Federica racconterà storie dei pescatori e di chi ha comunque lasciato il segno nella storia della città. Fino allo scorso anno c’era la possibilità di consumare una cena di pesce all’interno di una grotta: «Quest’anno si visterà comunque la grotta, ma poi si fa un pic-nic all’aperto in spiaggia con il pesce cucinato da un ristorante della zona- spiega la guida- prendendo 10 persone per ogni visita riusciamo tranquillamente a garantire le distanze di sicurezza». Per questo itinerario sono disponibili due appuntamenti: il giovedì alle 17,30 o il sabato alle 6,30 con costi a partire da 15 euro (25 euro perla cena) e riduzione prevista per i bambini. 

Informazioni e prenotazioni

Federic Feliciani, Guida ambientale escursionistica AIGAE +39 3494737063
Pagina Facebook: BUMBLEbee - Conero outdoor experience

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

  • «Democrazia sospesa dai Dpcm, ora querele contro chi li applica: polizia e sindaci»

Torna su
AnconaToday è in caricamento