rotate-mobile
social

Dal ferro delle navi al capolavoro liberty: il mercato delle Erbe

L’edificio è stato costruito a metà degli anni venti del secolo scorso da operai del vicino cantiere navale, i quali utilizzarono del metallo di alcune navi dismesse

Il Mercato delle Erbe di Ancona è una pregevole struttura in stile liberty in ferro e ghisa. L’edificio è stato costruito a metà degli anni venti del secolo scorso da operai del vicino cantiere navale, i quali utilizzarono del metallo di alcune navi dismesse. Notevoli anche i mosaici di epoca romana rinvenuti proprio sotto Corso Mazzini e la sede del mercato.

Come suggerisce il nome, l’edificio è stato e viene ancora utilizzato come mercato cittadino coperto e, essendo come già accennato, di indubbio valore artistico e architettonico, rientra pienamente nell’ambito del progetto di riqualificazione del centro storico (peraltro già avviato). 

Ad oggi rimane, infatti, uno dei punti nevralgici del centro della città. Molti sono i locali aperti negli ultimi anni nella zona adiacente al mercato e, all’interno del mercato stesso, le tradizionali bancarelle che vendono frutta, verdura e cibi tipici delle Marche, sono gestite e frequentate anche da giovani anconetani. Non vi è ancora un progetto definitivo, ma i più vorrebbero il recupero della struttura in stile Covent Garden di Londra, unitamente al recupero di numerosi mosaici di epoca romana (I secolo a.C. – I secolo d.C.) rinvenuti in corso Mazzini durante i lavori per la messa in opera del mercato stesso nel 1926. I mosaici rinvenuti sotto Corso Mazzini, nel tratto che va dal Mercato delle Erbe a Piazza Roma, sono stati protetti con materiali inerti ed è stata riattata la strada con una copertura provvisoria. (Portale Turismo Comune di Ancona)
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal ferro delle navi al capolavoro liberty: il mercato delle Erbe

AnconaToday è in caricamento