rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Scuola Falconara Marittima

Nuova Da Vinci, inizia il restyling: un'intera area verrà demolita e poi ricostruita

L’avvio dei lavori è stato annunciato oggi ai bambini dal sindaco Stefania Signorini durante l’iniziativa di fine anno nei nuovi locali dell’oratorio

FALCONARA - Doppia festa, nella mattinata di oggi 31 maggio, per gli alunni della scuola Leonardo Da Vinci di Castelferretti: durante la giornata dedicata alla conclusione dell’anno scolastico, festeggiata nei nuovi locali ricavati nell’oratorio della parrocchia di Sant’Andrea, il sindaco Stefania Signorini ha annunciato che ieri il Comune di Falconara ha consegnato i cantieri per la radicale ristrutturazione del plesso di via Nazario Sauro.

L’annuncio è arrivato al termine di una mattinata interamente dedicata allo sport e allo stare insieme: negli spazi esterni dell’oratorio, che dall’inizio di maggio ospitano in via provvisoria sei classi della Da Vinci, si sono ritrovati tutti i bambini della primaria di Castelferretti. Sotto la supervisione delle insegnanti gli alunni si sono cimentati in giochi ed esercizi sportivi nell’ambito del progetto ‘Marche in Movimento’. All’iniziativa hanno partecipato, oltre al sindaco Signorini, l’assessore ai Lavori pubblici Valentina Barchiesi e la dirigente scolastica dell’istituto comprensivo Sanzio, Rosa Martino. A fare gli onori di casa don Gabriele Ruzziconi, parroco di Sant’Andrea, che nei mesi scorsi ha messo a disposizione i locali messi a norma dal Comune di Falconara. Oltre ad annunciare l’avvio dei lavori, il sindaco Signorini e l’assessore Barchiesi hanno ringraziato gli stessi bambini, la dirigente, le insegnanti, il personale e don Gabriele per aver riorganizzato la scuola all’interno dell’oratorio. Quanto ai lavori per la ristrutturazione della Da Vinci, questi interesseranno la porzione di immobile più recente, che sarà completamente demolita e ricostruita. Il nuovo immobile ospiterà 10 aule, sei laboratori, uno spazio per la refezione e una palestra, distribuiti in tre livelli. La palestra in particolare sarà più che raddoppiata rispetto all’attuale e potrà essere utilizzata anche in orario extrascolastico, grazie a un accesso diretto dall’esterno. Sarà completa di spogliatoi separati per maschi, femmine e corpo docente.

Ogni spazio sarà utilizzato e anche quelli di connessione interna rappresenteranno luoghi di interscambio. Il plesso potrà disporre di un maggior numero di bagni, con superficie più ampia e tutti i piani saranno privi di barriere architettoniche. Impianti e componenti tecnologiche renderanno il nuovo edificio un nZEB (Nearly Zero Energy Building), con impianti all’avanguardia alimentati da fonti rinnovabili. Sono previsti tra l’altro pannelli fonoassorbenti e fotovoltaici. Anche gli arredi contribuiranno a favorire l’orientamento dei bambini mediante l’uso di disegni e colori, grazie a una serie di adesivi da applicare su pavimenti, pareti e vetrate. L’area esterna, oltre ad essere definita da spazi verdi, avrà superfici attrezzate e pedonali con pavimentazione in Ecodrain, drenante, resistente ed ecosostenibile. La porzione più antica, risalente ai primi del Novecento, era già stata ristrutturata nel 2020 con il rifacimento del tetto e la sostituzione degli infissi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova Da Vinci, inizia il restyling: un'intera area verrà demolita e poi ricostruita

AnconaToday è in caricamento