rotate-mobile
Scuola

"Controluce", una radio per esprimersi e sognare: il progetto di Elena e Alice

Il primo cittadino nei giorni scorsi ha ricevuto Elena e Alice, responsabili del progetto, per congratularsi

ANCONA- Da settimane Controluce, la webradio creata da alcuni studenti del Liceo Scientifico Galilei, dopo aver vinto un bando di Cariverona, è diventata realtà. Interviste, dibattitti, podcast e approfondimenti realizzati all’interno di una location speciale come la Mole messa a disposizione dall’amministrazione comunale e dall’assessore Paolo Marasca. Nei giorni scorsi, Elena Moreschi e Alice Barucca (due delle responsabili insieme a Matteo Burini) si sono recate di persona a Palazzo del Popolo per presentare loro stesse al sindaco Valeria Mancinelli il progetto dopo la sua partenza:

«Stiamo vivendo un sogno, grazie all’appoggio di tutti e dell’amministrazione – hanno spiegato le due ragazze – siamo riusciti ad aprire questo progetto e ora la radio è attiva. Abbiamo un comitato di quaranta ragazzi che collabora, ognuno si occupa della propria mansione e alimenta entusiasmo e crescita formativa. E’ uno stimolo continuo, dopo anni di grande difficoltà, di stallo a causa del Covid abbiamo la possibilità di riunirci e confrontarci. Ognuno di noi può fare tutto, stiamo crescendo insieme responsabilizzandoci delle azioni e imparandole a gestire».

Il primo cittadino anconetano ha applaudito l’iniziativa con un bel post sulla propria pagina Facebook: “Elena e Alice ci hanno raccontato stamattina l'esperienza della web radio, nata da una loro idea, coltivata e sostenuta dall'amministrazione comunale. Il loro entusiasmo, gli occhi che brillavano, la voglia di mettersi in gioco è quella di tante ragazze e di tanti ragazzi. Nella scuola, nello sport, nel volontariato, nell'associazionismo. Esperienze vere, progetti reali, non prediche ma esempi concreti. Il Comune continuerà a sostenere e stimolare queste esperienze in modo sempre più forte e strutturato. Esperienze che vorrei raccontare, vorrei farle conoscere per aumentare la consapevolezza e la partecipazione. È ora di dare il palcoscenico a chi vive, costruisce e fa crescere Ancona”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Controluce", una radio per esprimersi e sognare: il progetto di Elena e Alice

AnconaToday è in caricamento