Svolgere i compiti tutti i giorni per trovare la giusta routine

E' necessario eliminare tutte le fonti di distrazione e procedere quindi allo studio in maniera consapevole ogni giorno

“Non rimandare a domani quello che potresti fare oggi” e ancora “soprattutto se domani la prof. interroga”. Passi per il ritorno tra i banchi di scuola ma i compiti proprio no, sono la “bestia nera” che rovinano i pomeriggi di tutti. Almeno nella maggior parte dei casi. Aver trascorso già dalle 5 alle 6 ore in classe sembra sia abbastanza e invece no, gli assegni a casa sono sempre di più, come le ore da trascorrere sui libri nel pomeriggio. Non si ha voglia di studiare? Basti sapere che l'unica cosa da fare è pensare che non svolgere i compiti porterà una serie di conseguenze.

Allontanare le tentazioni

Partiamo dal principio. La prima cosa da fare è allontanare fonti di distrazione e per evitare le distrazioni bisogna arrivare a monte del problema, quindi, spegnere il cellulare per qualche ora. Il pc e l’ipad se non sono proprio necessari per le materie che si stanno studiando meglio tenerli a distanza: una volta finiti i compiti ci sarà tutto il tempo per giocare. E quella partita di calcetto? C’è tempo per rimandarla al tardo pomeriggio. Del resto, non aver voglia di svolgere i compiti a casa allontana la routine e si rischia di perdere l’abitudine di dedicare allo studio il tempo dovuto. Già perché di abitudine si tratta. Come suggerisce la parola stessa “routine”, di deve fare necessariamente nostra l’idea che ogni pomeriggio si avranno compiti da svolgere. Non si vorrà mica correre il rischio di essere impreparati alla lavagna?

Le conseguenze a scuola

Ecco che arrivano le conseguenze. La prima su tutte è un pessimo giudizio in pagella. E che brutta figura davanti ai compagni di classe! La seconda, invece, implica dovere recuperare pagine di algebra e di storia che non abbiamo studiato e impiegare il doppio del tempo. A questo punto è preferibile farlo giorno per giorno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

Torna su
AnconaToday è in caricamento