rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Salute

Partono i vaccini ai senzatetto, Capogrossi: «Diritto alla salute è di tutti»

Da ieri anche le persone senza fissa dimora possono vaccinarsi. La Rete Povertà Cittadina si è attivata nei mesi scorsi contattando l'Asur e la Croce Rossa

Anche ad Ancona è partito il piano vaccinazioni per le persone senza dimora che gravitano nel nostro territorio. Si tratta di una moltitudine sommersa che difficilmente riesce a prenotarsi sul portale della Regione perché privi di tessera sanitaria o per altre difficoltà legate all'accesso ai servizi. L'assessorato alle Politiche Sociali in condivisione con le associazioni che costituiscono la Rete Povertà Cittadina si è attivato nei mesi scorsi contattando l'Asur e la Croce Rossa «per individuare – sottolinea l'Assessore Emma Capogrossi - le modalità più idonee a garantire la vaccinazione contro il Covid-19 a quella fascia di persone definita spesso invisibile, composta da persone in condizioni di estrema povertà, ma che hanno diritto come tutti alla salute e alla protezione».

Da ieri, 13 luglio, è stato possibile garantire la somministrazione del vaccino «grazie alla collaborazione di Croce Rossa Italia - si legge nella nota - comitato di Ancona e dei suoi volontari medici ed infermieri, dell'Asur Marche Area vasta 2 e alla disponibilità logistica offerta dal Hotel Cantiani, presso il quale si realizza il servizio comunale di accoglienza di persone senza fissa dimora.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partono i vaccini ai senzatetto, Capogrossi: «Diritto alla salute è di tutti»

AnconaToday è in caricamento