rotate-mobile
Salute

Sanità, stipendi diversi tra il personale. Interrogazione del consigliere regionale Luca Santarelli

Il capogruppo di Rinasci Marche chiede chiarimenti alla giunta

ANCONA – Trattamenti economici diversi tra il personale sanitario delle Marche, il problema è al centro di una interrogazione del consigliere regionale Luca Santarelli. Attraverso l’atto ispettivo il capogruppo di Rinasci Marche chiede chiarimenti alla giunta ricordando come «attraverso la legge regionale numero 8 del 2017 si stabiliva la necessità di superare tali disparità, mentre a distanza di sei anni le differenze di stipendio persistono ancora in tutta la regione». In particolare la normativa sanciva che la giunta, entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della legge, adottasse con riferimento agli enti del servizio sanitario regionale linee di indirizzo finalizzate a superare le disparità relative al trattamento economico accessorio per il personale che svolge le medesime attività. «Purtroppo la norma – incalza Santarelli - è restata lettera morta, nonostante le continue sollecitazioni alla sua attuazione». Il consigliere di Rinasci Marche rimarca come la pandemia «abbia dimostrato ancora una volta il ruolo importantissimo svolto dal personale sanitario sul territorio. La professionalità e l’abnegazione è ineguagliabile. Il nostro auspicio – conclude - è che venga con tempestività dato seguito a quanto messo nero su bianco con legge regionale nel 2017 in modo che tutti coloro che operano nel servizio sanitario regionale possono godere, a parità di mansioni, delle stesso trattamento economico».
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, stipendi diversi tra il personale. Interrogazione del consigliere regionale Luca Santarelli

AnconaToday è in caricamento