Martedì, 16 Luglio 2024
Salute Camerano

Molestie sui luoghi di lavoro, dati in aumento. Psicologi, consulenti e avvocati fanno squadra

L'incontro all’Hotel Concorde è stato organizzato dall'Ordine degli Psicologi delle Marche, dall'Ordine dei Consulenti del Lavoro di Ancona e dall'AGI (Avvocati Giuslavoristi Italiani) Marche

CAMERANO– Le molestie nei luoghi di lavoro sono aumentate del 40% su scala nazionale, secondo i dati citati dall'Ordine degli Psicologi delle Marche. Questo incremento è stato al centro dell’evento ospitato dall’Hotel Concorde di Camerano, dedicato al tema delle discriminazioni di genere e delle molestie in contesti lavorativi, analizzato sia dal punto di vista giuridico che psicologico. L'incontro è stato organizzato dall'Ordine degli Psicologi delle Marche, dall'Ordine dei Consulenti del Lavoro di Ancona e dall'AGI (Avvocati Giuslavoristi Italiani) Marche. Hanno partecipato il sindaco di Camerano, Oriano Mercante; l'avvocato Anna Maria Repice, Commissaria Pari Opportunità Regione Marche; Gabriella De Chiara, consulente del lavoro del Centro Studi Consulenti del Lavoro di Ancona; l'avvocato Corinna Biondi, Socio AGI Marche e la dottoressa Federica Guercio (Psicologa, psicoterapeuta e Presidente CPO Ordine Psicologi Marche).

«Molte donne hanno subito contatti fisici in contesti lavorativi, apprezzamenti sul loro corpo, provocazioni- ha spiegato Katia Marilungo, presidente dell'Ordine degli Psicologi Marche-Molto spesso hanno paura di parlarne, c'è un mondo sommerso e bisogna far sì che venga fuori. La sensibilizzazione che vogliamo fare anche con i consulenti del lavoro e agli avvocati mira proprio a questo, fare in modo che il problema diventi evidente anche a chi gestisce enti e aziende». L'incontro ha visto la partecipazione di psicologi, consulenti del lavoro e avvocati giuslavoristi, che hanno esaminato in dettaglio le leggi e i codici di comportamento da adottare nei contesti lavorativi, nonché l'impatto emotivo e psicologico che le discriminazioni di genere e le molestie possono riversare sulle vittime. Carlo Nicolini, presidente AGI Marche, ha sottolineato che: «L'argomento discriminazioni oggi è centrale nell'organizzazione del lavoro, sia perché il rispetto della disciplina condiziona una serie di attività, sia perché il potere del sindacato oggi si sta spostando dalla motivazione degli atti ai possibili effetti discriminatori. La disciplina è complessa, le fattispecie spesso sono indefinite ed è importante studiare il tema con la necessità di coinvolgere tutti i protagonisti». Anna Maria Repice ha aggiunto che: «La Commissione Pari Opportunità lavora anche sull'educazione dei ragazzi delle scuole superiori i quali, in tema di rispetto della figura femminile, fanno poi da “docenti” ai bambini e alle bambine. Ci teniamo tanto a fare cultura, perché va cambiato proprio il modo di porci e rapportarci nei linguaggi e nei comportamenti». Roberto Di Iulio, presidente dell'Ordine dei Consulenti del Lavoro di Ancona, ha evidenziato che: «Il consulente è una figura fondamentale per le imprese, perché è dentro l'azienda e collabora con il datore di lavoro per dirimere anche questioni di contrasto con i dipendenti. Dobbiamo sensibilizzare tutti i datori di lavoro a prestare attenzione ai segnali che evidenziano problemi di violenza. Violenza che può avvenire dal datore di lavoro ai dipendenti ma anche tra dipendenti stessi». Oriano Mercante ha ricordato come Camerano sia stato il primo comune nelle Marche ad attivare una convenzione con l’Ordine degli Psicologi: «Teniamo particolarmente alla copertura psicologica della popolazione e dei dipendenti».

Gli organizzatori hanno sottolineato l'importanza di una collaborazione interprofessionale per combattere questo fenomeno, promuovendo una cultura del rispetto e della parità di genere. Sono state inoltre proposte iniziative concrete, come la creazione di sportelli di ascolto e supporto per le vittime e la promozione di politiche aziendali più rigorose contro le molestie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molestie sui luoghi di lavoro, dati in aumento. Psicologi, consulenti e avvocati fanno squadra
AnconaToday è in caricamento