menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ricoveri in ospedali fuori Regione, solo la Valle d'Aosta peggio delle Marche

Nella regione, che come Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Veneto si conferma tra quelle piu' longeve d'Italia con una aspettativa di vita media oltre gli 83 anni

Cresce la mobilita' passiva nelle Marche. Secondo il rapporto Istat 2018, che ha elaborato i dati forniti dal ministero della Salute, nel 2016 il 13,5% dei ricoveri di cittadini marchigiani sono avvenuti in un'altra regione contro una media nazionale dell'8,4%. Peggio delle Marche solo Valle d'Aosta (15,1%), Liguria (15,7%), Abruzzo (16%), Molise (26,7%), Basilicata (23,7%) e Calabria (21,2%). Nel 2001 il dato marchigiano era del 9,1% e nel 2009 dell'11,2%. Per quanto riguarda la dotazione di posti letto invece le Marche si collocano complessivamente in linea con la media nazionale.

Se infatti mediamente in Italia ce ne sono 3,6 ogni mille abitanti (la normativa ne richiede 3,7) nelle Marche vanno da 3,5 a 4 posti letto ogni mille abitanti. Nella regione, che come Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Veneto si conferma tra quelle piu' longeve d'Italia con una aspettativa di vita media oltre gli 83 anni, sono presenti Dea (Dipartimento emergenza e accettazione) di primo e di secondo livello. È importante soprattutto la presenza di quest'ultimi dato che, essendo in grado di assicurare prestazioni di emergenza di alto livello, consentono di fronteggiare i casi piu' gravi. Le istituzioni non-profit attive nelle Marche, infine, sono il 3,4% del totale pari dunque a circa 11.000

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento