rotate-mobile
Salute

Il caldo non dà tregua, 30% dei malori conseguenza del bollino rosso: allerta per gli anziani

L’Inrca ha fatto registrare numeri indicativi. Si punta sull’informazione agli anziani e sulla prevenzione

ANCONA- Il 30% dei malori registrati sono conseguenza del caldo torrido che si sta respirando in questi giorni. La statistica arriva direttamente da ospedali dedicati alla cura degli anziani come l’Inrca di Ancona. Numeri che obbligano ad una particolare attenzione e che impongono agli esperti due strade da seguire: la prevenzione e la corretta informazione degli anziani.

Il fatto che da tempo non piova non sta aiutando il contesto generale, in particolare quello di chi soffre già di altre patologie. I consigli, in particolare alle fasce d’età più alte (ma anche ai giovani), sono sempre gli stessi. Bere tanta acqua, magari stimolando a farlo chi è più restio, può costituire un’arma importante per resistere al gran caldo. Inoltre, sempre secondo gli esperti, va prestata grande attenzione all’ambiente domestico (chi può beneficiare dell’aria condizionata fa bene a sfruttarla con le dovute cautele) magari evitando quelle zone della casa particolarmente esposte al sole.

Il Ministero della Salute ha segnalato bollino rosso su Ancona insieme ad altre città quali Bari, Bologna, Cagliari, Campobasso, Catania, Civitavecchia, Firenze, Frosinone, Latina, Messina e Napoli. Per il resto della stagione, in quanto a clima, le previsioni non sono rosee. I vari meteo parlano di estate sopra la media e più “secca” con temperature tipiche di Algeria e Medio Oriente in pieno giugno. L’anticiclone africano, in questo senso, sarà presente almeno per altri dieci giorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il caldo non dà tregua, 30% dei malori conseguenza del bollino rosso: allerta per gli anziani

AnconaToday è in caricamento