Mercoledì, 16 Giugno 2021
Ristoranti

Cantine aperte, passa il Movimento turismo vino: «Troppi assembramenti»

Mtv non aderisce all'iniziativa quest'anno e fornisce le sue motivazioni proponendo anche attività alternative

Foto di repertorio

Le aziende socie del Movimento Turismo del Vino delle Marche hanno deciso di non partecipare all’iniziativa Cantine aperte il 29 e 30 maggio e il 19 e 20  giugno. «La decisione - si legge nella nota - è stata presa nel corso dell’Assemblea Regionale, durante la quale tutti i presenti si sono trovati d’accordo nel sottolineare la difficoltà di poter svolgere le giornate di Cantine Aperte  in un momento così delicato nel quale, una manifestazione che è da sempre sinonimo di  aggregazione, festa, convivialità e gioia, potrebbe favorire degli assembramenti. Benché si sia pensato ad una modalità su prenotazione, è stata manifestata la preoccupazione  che fosse complicato attuare questa nuova formula di fare Cantine Aperte, che obbligherebbe  qualunque enonauta ad una prenotazione attenta e puntuale dell’eventuale giro cantine immaginato».  

Le cantine socie fanno sapere di essere disponibili ad effettuare degustazioni e visite su prenotazione «sempre, concordando con gli enonauti tempi e modi». Il Movimento Turismo del Vino propone «un’altra maniera di accogliere i propri  appassionati, istituendo Vigneti Aperti un’esperienza di divertimento formativo all’aria aperta che risponde alle attuali esigenze. L’iniziativa, che si potrà effettuare fino a novembre, offre agli  enoturisti l’opportunità di seguire le varie fasi che, stagionalmente, caratterizzano il lavoro prima  in vigna e poi in cantina. Anche questa esperienza andrà prenotata e concordata con le cantine che aderiscono all' iniziativa». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantine aperte, passa il Movimento turismo vino: «Troppi assembramenti»

AnconaToday è in caricamento