Caso Whirlpool-Indesit, Gianni Maggi (M5S): "Il piano fantastico del PD"

Chiusura dell'impianto di Caserta, di quello di Albacina di Fabriano e del centro ricerca e sviluppo di None (Torino) per un totale di 1350 esuberi. Sulla vicenda è intervenuto il candidato presidente M5S Marche

Chiusura dell'impianto di Caserta, di quello di Albacina di Fabriano e del centro ricerca e sviluppo di None (Torino). Totale 1.350 esuberi. E' quanto prevederebbe il piano aziendale integrativo della Whirlpool con la neo acquisita Indesit per la parte relativa alle fabbriche ed ai centri di ricerca. Sulla vicenda è intervenuto Gianni Maggi, candidato presidente Movimento 5 Stelle Marche:

"Il Partito Democratico nella figura del presidente del consiglio e tutte le sue rappresentanze istituzionali locali, come il governatore marchigiano uscente Spacca, hanno sempre spacciato l’acquisizione da parte dell’americana Whirlpool di quote della Indesit come “un’operazione fantastica”.

L'unica forza politica che già dal 2013 denunciò i rischi di tale operazione incontrando in piazza i lavoratori è stato il Movimento 5 Stelle. A quasi due anni di distanza  la  Whirlpool ha presentato il conto. Un conto salato. Anzi salatissimo: 1350 esuberi e la chiusura degli stabilimenti di Albacina  e Caserta, ma con la promessa di Pulcinella che questo piano “porterà a volumi di produzione in crescita in Italia”. Di fronte a questo scempio che sancisce il definitivo massacro del tessuto economico delle aree del fabrianese e del casertano, il Movimento 5 Stelle si èsubito attivato ed ha presentato una interrogazione parlamentare a prima firma Patrizia Terzoni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il piano proposto è inaccettabile. Il Movimento 5 Stelle non si fermerà. Daremo battaglia già nell'incontro con le RSU previsto lunedì a Roma. Non permetteremo questa devastazione economica e sociale ai danni di lavoratori marchigiani e campani."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in mare, malore mentre si trova in acqua: muore un 69enne

  • Addio Tiziana, sconfitta da un male spietato: una vita dedicata al suo ristorante

  • Ladri scatenati, scappano con oro e Rolex: i residenti scendono in strada armati

  • Racconto-choc di una bimba in spiaggia: «Volevano rapirmi». Indagini in corso

  • Si lancia dalla finestra, trovato nudo in strada: anziano grave in ospedale

  • CRN, consegnato al suo armatore il nuovo mega yacht da 62 metri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento