Mancato taglio dei vitalizi, i 5 Stelle contro Bisonni: «Mossa controproducente»

Il Movimento 5 Stelle, definisce così la forzatura operata ieri dal Consigliere Bisonni di non attendere la discussione in I^ Commissione delle 4 proposte di legge sul taglio dei vitalizi

«Strumentale e controproducente». Il Movimento 5 Stelle, definisce così la forzatura operata ieri dal Consigliere Bisonni di non attendere la discussione in I^ Commissione delle 4 proposte di legge sul taglio dei vitalizi degli ex consiglieri regionali attualmente presentate, fra cui ovviamente quella del M5S Marche. 

«Era scontato che la PdL di Bisonni non sarebbe stata discussa - affermano i pentastellati- vista l'esistenza delle altre proposte sullo stesso tema. In ogni caso il M5S non ha votato la ricusazione dell'atto come chiesto ed ottenuto dal PD, in quanto concorda pienamente sul taglio ai vitalizi e privilegi, ma ritiene utile ottenere risultati concreti sull'argomento e non suicidarsi contro il muro della maggioranza».

«La difesa dei vecchi partiti, a cui interessano questi privilegi, non si scardina andando volutamente incontro ad una bocciatura per poter uscire poi con un comunicato stampa preconfezionato – tuona il M5S -. Il Movimento 5 Stelle, Bisonni lo sa bene, ha depositato una proposta di legge finalizzata a  tagliare stipendi e privilegi in maniera molto più consistente rispetto al testo dall'esponente del gruppo misto, facendo risparmiare ulteriormente i cittadini. Non solo. Vi sarebbe l'opportunità, evitando inutili forzature, di veder realmente approvata in aula la legge, condividendola nella commissione preposta e mettendo con le “spalle al muro” coloro che usufruiscono ancora di tali anacronistici e incondivisibili privilegi. Questo è il solo modo per obbligare il vecchio sistema partitico ad adeguarsi. Con le iniziative unilaterali e opportunistiche si va solo incontro alla bocciatura, ottenendo esclusivamente un briciolo di visibilità, senza però cambiare nulla nei fatti. Questo è il risultato ottenuto da Bisonni ieri: pdl respinta e vitalizi ancora in vigore».

Sui privilegi, del resto, la posizione dei consiglieri del Movimento 5 Stelle è chiara: «Siamo gli unici che restituiscono parte dello stipendio. Anche Bisonni, quando era con noi, lo faceva. Poi, dal momento che è passato al gruppo misto, non sappiamo se abbia continuato a farlo, o se preferisca mascherarsi da paladino della sobrietà solo per leggersi sui giornali».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento