Martedì, 19 Ottobre 2021
Politica

Furia Lega: «La Rovaldi si dimetta»

La Lega ha puntato il dito contro la presa di posizione del comandante dei vigili urbani di Ancona sui fatti di lunedì scorso

«Le dichiarazioni del comandante della Polizia Locale di Ancona sui fatti dello squilibrato bengalese sono gravissime e in controtendenza rispetto a tutti i dirigenti delle Polizie Locali d'Italia». La Lega attacca Liliana Rovaldi e ne chiede le dimissioni. Nel mirino della nota diffusa dal coordinatore regionale del Movimento Nazionale per la Sovranità delle Marche Giovanni Zinni, insieme ai consiglieri del Gruppo Lega Marco Ausili, Maria Grazia De Angelis e Antonella Andreoli, sono finite le parole del comandante della Municipale dorica che aveva giudicato inutile una eventuale dotazione di pistole per gli agenti. La Rovaldi definito sufficiente la dotazione di spray al peperoncino e manette.

«Incompetenza o servilismo nei confronti della Mancinelli e del PD, da sempre ostili al potenziamento della Polizia Locale di Ancona? In ambedue i casi è inadeguata rispetto alla difficile partita da giocare- attacca ancora il comunicato- Ancona non è più un'oasi tranquilla da anni e il comune sta solo perdendo tempo prezioso per fronteggiare l'aumento dei casi gravi di reati contro la persona. Ci sono stati omicidi o aggressioni violente. I poliziotti in più che servono sono quelli della polizia municipale che devono presidiare il territorio. La ricetta per la Polizia Locale che la Lega ha proposto in Consiglio Comunale con una Mozione al voto nei prossimi giorni è semplice: più formazione all'autodifesa, TASER, pistola individuale, aumento dell'organico, potenziamento del nucleo di polizia giudiziaria, il tutto concertato con i sindacati. La Rovaldi farebbe bene a cambiare atteggiamento. Altrimenti si congedi». 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furia Lega: «La Rovaldi si dimetta»

AnconaToday è in caricamento