Via "Stefano Cucchi", l’opposizione dice no: la maggioranza aspetta l'assemblea

L'opposizione boccia la proposta di Francesco Rubini (AIC) di intitolare una via a Stefano Cucchi. Tutto dipenderà dalle decisioni della maggioranza in assemblea

Stefano Cucchi

Per sapere se Ancona dedicherà o meno una via a Stefano Cucchi bisognerà aspettare lunedì. Tutto dipenderà da quello che i partiti di maggioranza decideranno in un’assemblea che si terrà dopo il consiglio comunale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’opposizione, dal canto suo, ha già detto “no” alla proposta avanzata dal capogruppo Altra Idea di Città, Francesco Rubini. Forza Italia si è già espressa con una nota stampa e il capogruppo Daniele Berardinelli ha voluto ribadire il concetto: «Prima di pensare a Cucchi bisognerebbe intitolare le vie a chi ha fatto grande Ancona, come Franco Corelli o Alfredo Trifogli. Il problema però è anche che Ancona è una città morta e, pur volendo, non ci sono vie nuove da intitolare perché lo sviluppo urbano è fermo e neppure previsto». Il “no” arriva anche da Angelo Eliantonio (FdI): «Non credo sia necessario, Cucchi può essere catalogato come vittima dello Stato? Forse, visto che c’è stata anche una sentenza, ma non credo che ci sia bisogno di una via». Sulla stessa linea Marco Ausili (Lega): «Cucchi è stato una vittima di due soggetti che pagheranno, lo Stato non deve essere chiamato in causa. E’ sacro così come lo sono i carabinieri». Daniela Diomedi (M5S) ha spiegato che il Movimento non ha ancora una linea sulla questione, mentre da Stefano Tombolini (60100) arriva un altro “no”: «Forse ci sono altre persone più meritevoli, la storia è stata tragica ma non me la sento che possa essere portata come esempio. E’ venuto fuori un problema tra chi vive un disagio e i carabinieri? Troviamo il modo di affrontarlo in un altro modo, ma non mettendo il nome di Cucchi su una targa». Palla dunque alla maggioranza: «Ci esprimeremo con un sì o un no, non ci divideremo certo su questa questione» ha chiosato il capogruppo Pd Michele Fanesi. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

  • Coronavirus, è allerta nel Comune di Ancona: almeno 5 dipendenti in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento