Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica

Dalla Tarsu alla Tares, ecco che cosa cambia per le famiglie

L'assessore al bilancio Fabio Fiorillo ha spiegato la logica di questa imposta, diversa da quella della vecchia Tarsu. Qualche famiglia pagherà di meno, qualche altra di più: ecco cosa ci ha detto

Non solo questione bilancio per l'amministrazione comunale perchè a tenere banco c'è anche la nuova tassa: la Tares. La tassa sui rifiuti altro non è che la vecchia Tarsu che si ripresenta con una nuova logica di calcolo. Quale? La Tares in sostanza calcola e prevede un pagamento che si basa sul rapporto tra il quantitativo di rifiuti prodotti da quel determinato nucleo familiare o attività commerciale, in rapporto ai metri quadrati su cui quei rifiuti vengono prodotti. In proporzione quindi paga di più, rispetto allo scorso anno, coloro che producono più rifiuti in un'area più circoscritta. L'assessore Fabio Fiorillo ha spiegato come nel capoluogo “si andrà da alcune riduzioni di 10 euro a famiglia ad alcuni aumenti di 100 euro”.  Una tassa che inevitabilmente, per il modo in cui è stata concepita, graverà di più sulle famiglie più numerose perchè si dà per scontato che inquinino di più. “Per legge la Tares si deve parametrare sul numero dei componenti delle famiglie” ha ribadito Valeria Mancinelli, che ha quindi spiegato che, se qualcuno dovesse gridare allo scandalo in difesa delle famiglie numerose, chiedendo di diminuire la Tares  per queste e prendere i soldi da altre parti “non si può fare per legge e sta dicendo una sciocchezza” ha detto chiaramente il sindaco. Su questo Fiorillo ha poi precisato: “I parametri per le famiglie numerose sono già al minimo”.

Ma quale è la logica della nuova Tares? Per fare un esempio prendiamo due coppie che si prevede produrranno lo stesso quantitativo di rifiuti: 10 chili al mese. Se la prima abita in un appartamento di 300 metri quadrati e la seconda in un monolocale, la prima pagherà di più in termini assoluti, ma avrà un aumento minore del pagamento rispetto alla vecchia Tarsu rispetto la coppia che vive in un monolocale. Perchè?  La coppia dell'appartamento producono si 10 kg come gli altri ma si devono spargere su 300 metri quadrati e quindi in proporzione inquinano meno. I secondi invece inquineranno di più perchè quei rifiuti sono tanti per essere prodotti da due persone in un monolocale. Dunque chi avrà famiglie più numerose e case più grandi pagherà di più in termini assoluti, ma risparmierà in proporzione con la vecchia Tarsu. Addirittura qualcuno, proprio ad Ancona, si prevede avrà anche un risparmio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla Tarsu alla Tares, ecco che cosa cambia per le famiglie

AnconaToday è in caricamento