Comune: varata proposta di riequilibrio e variazione di bilancio

La Giunta ha varato ieri la proposta di riequilibrio e variazione di bilancio che verrà deferita al consiglio comunale entro il 30 settembre. Ridotta la previsione di entrate dell'IMU

La Giunta ha varato ieri la proposta di riequilibrio e variazione di bilancio che verrà deferita al consiglio comunale entro il 30 settembre.  La manovra, informa Palazzo del Popolo, conferma la salvaguardia degli equilibri di tre esercizi finanziari: 2012-2013-2014.  
Di fatto sono state riviste le entrate correnti, riducendo quelle previsioni per le quali l’andamento della riscossione annuale  presentava uno scostamento troppo grande.  
In particolare è stata ridotta la previsione di entrata dell’IMU per  effetto delle nuove stime del Ministero dell’Economia e di quelle elaborate dalla società Ancona Entrate s.r.l.   
La nuova previsione di entrata è comunque  inferiore al gettito ipotizzato da Ancona Entrate.    
 E’ stato ridotto l’importo dei contributi statali (fondo di riqualificazione) di circa un milione di euro, come effetto delle norme della Spending  Review.    
Rivista anche la previsione di entrata delle contravvenzioni al Codice della strada e le stime derivanti dall’importo della tassa di soggiorno.    

Complessivamente la manovra sulle entrate è di 800.000,00 euro.
La giunta, si legge nel comunicato, ha adottato una politica di risparmio, rivedendo tutte le previsioni di spesa e riducendo iniziative e progetti non ancora varati.  
In particolare sono stati interessati i capitoli di bilancio che al 31 agosto avevano un tasso di impegno inferiore al 50% rispetto alla previsione annuale.   Sempre nella manovra di riequilibrio è stato previsto uno stanziamento specifico per rispondere a due delle irregolarità contabili rilevate dalla Corte dei Conti relativo al ripiano delle perdite pregresse.  
Contemporaneamente, nel bilancio triennale è stato previsto uno stanziamento a fondo rischi per procedure riguardanti le società partecipate di oltre 3 milioni di euro.     

Per quanto riguarda la variazione di bilancio 2012 l’Amministrazione ha preso atto delle conseguenze di una sentenza di primo grado sfavorevole al Comune e ha pertanto stanziato una somma a copertura del debito di bilancio.
La giunta, infine, ha esaminato una bozza dell’atto di indirizzo per quanto concerne la fusione tra le Fondazioni Stabile- Lirica da trasmettere al consiglio comunale, riservandosi nei prossimi giorni la definizione dell’atto comprendente anche il piano industriale.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

  • «Democrazia sospesa dai Dpcm, ora querele contro chi li applica: polizia e sindaci»

Torna su
AnconaToday è in caricamento