Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica

Vaccini, il Pd si scaglia contro la Regione: «Alle Marche 35mila dosi in più delle dichiarate»

È la denuncia avanzata dai consiglieri regionali dem Antonio Mastrovincenzo, Anna Casini e Alessia Morani

«Alla Regione Marche sono state consegnate 35.000 dosi in piu' rispetto a quelle dichiarate». È la denuncia avanzata dai consiglieri regionali dem Antonio Mastrovincenzo ed Anna Casini che hanno effettuato un accesso agli atti per conoscere il numero di dosi di vaccini consegnate e somministrate nelle Marche.

«Sono ben 211.740 le dosi di vaccino consegnate alle Marche e non 176.810 come riportato pubblicamente dalla giunta -attaccano i due consiglieri riportando i dati ufficiali forniti loro dal servizio Salute della Regione al 10 marzo-. Al tempo stesso le dosi somministrate al 9 marzo erano 146.317 contro le 155.014 dichiarate. Mancano così all'appello 35.000 dosi con cui potevano essere vaccinate persone anziane e fragili. Il totale delle dosi inutilizzate sarebbe quindi pari a 65mila unita' mentre il rapporto tra dosi somministrate e dosi consegnate scenderebbe vertiginosamente dall'87,7% al 69,1%». A rilanciare la denuncia dei consiglieri regionali dem anche la parlamentare marchigiana Alessia Morani. «La Regione Marche ha ricevuto più dosi di vaccino di quante ne abbia dichiarate, un fatto gravissimo su cui pretendiamo immediatamente spiegazioni- attacca Morani-. La Regione Marche ha fornito dati sbagliati? O sono stati 'truccati'? Il presidente Acquaroli deve subito fare chiarezza e assumersi le sue responsabilità».

Numeri dunque che non coincidono con quelli forniti dal Report del Governo relativamente all'andamento della campagna vaccinale nelle Regioni dove ad oggi risultano somministrate 156.762 dosi su un totale di 176.810 consegnate (88,7%). «È evidente che qualcuno dovrà spiegare ai marchigiani e agli organi competenti come sia possibile uno scarto così ampio tra quanto riporta il servizio Sanità e quanto viene dichiarato ufficialmente dalla giunta- continuano-. Da giorni Saltamartini sui media si vanta della sua presunta virtuosa gestione dei vaccini, ma a giudicare dai numeri forniti dalla stessa Regione la situazione è ben diversa. Ciò spiegherebbe perchè nelle varie classifiche delle somministrazioni per categoria le Marche sono così in basso. Qualcuno dovrà prendersi la responsabilità di aver fornito al ministero dati totalmente differenti».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini, il Pd si scaglia contro la Regione: «Alle Marche 35mila dosi in più delle dichiarate»

AnconaToday è in caricamento