Agostinelli (M5S): “Uscita a Ovest e Autorità Portuale, le ‘calende greche’ del Governo”

“La tempistica da lumache, in genere, è la reazione di chi non sa o non può rispondere, o di chi deve trovare una nuova soluzione perché i cittadini informati che stanno nelle istituzioni si sono messi di traverso”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

"Il 18 dicembre 2013, presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, è stata sottoscritta una Convenzione tra il Capo della Struttura di Vigilanza sulle Concessionarie Autostradali, l’architetto Mauro Coletta, ed il Presidente del Consiglio di Amministrazione della Società di progetto Passante Dorico S.p.A., l'ing. Michele Longo, per l'affidamento della concessione di progettazione, costruzione e successiva gestione della c.d. Uscita Ovest del Porto di Ancona, il collegamento autostradale tra il Porto di Ancona, la A14 e la S.S. 16: una “bretellina” dal costo di circa 500 milioni di euro (la stima è del 2007).

Subito dopo la sottoscrizione della Convenzione il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti ha provveduto a trasmettere il relativo decreto di approvazione al Ministero dell'economia e delle finanze per il concerto.
       
Ma da allora non si è mossa foglia e si è ancora in attesa di una risposta da parte del Ministero dell’Economia e delle Finanze, probabilmente anche a causa di quanto fatto rilevare presso le competenti autorità (v. “Agostinelli (M5S): RISORSE PUBBLICHE e USCITA OVEST”). Vanno infatti ricordate le criticità sia in merito alla clausola capestro di cui all’ art. 9bis della convenzione, sia in relazione al mancato aggiornamento del Piano Economico Finanziario e del Piano Regolatorio Finanziario, rimasti ad oggi quelli redatti nel 2007 nonostante la Delibera del CIPE n. 9/2011 ne preveda l' aggiornamento proprio all’atto della firma della Convenzione.

Eppure il senatore Nencini, attuale vice Ministro alle Infrastrutture e Trasporti, in visita ad Ancona il 31 marzo, aveva assicurato che avrebbe provveduto a sottoporre la questione al Ministro Lupi già il giorno dopo.

Fino ad ora tutto si è risolto in un nulla di fatto, un ennesimo bluff ai danni dei cittadini.  

Così come un bluff appare anche l’inspiegabile ritardo nella nomina del Presidente dell'Autorità Portuale di Ancona, commissariata da quasi un anno, da parte del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, con modalità inaccettabili ed in contrasto con le vigenti norme.
Eppure il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti aveva proposto un nominativo sul quale, il 5 dicembre 2013, le competenti Commissioni di Camera e Senato avevano espresso parere favorevole (v. “AGOSTINELLI (M5S): USCITA OVEST E PRESIDENTE DELL' AUTORITA' PORTUALE DI ANCONA. INTERVENGANO LE PROCURE”)

Insomma, siamo alle solite “calende greche”!

Su entrambe le vicende ho già presentato diverse interrogazioni, ancora senza risposta, ed ho interessato perfino la Magistratura.

La tempistica da lumache, in genere, è la reazione di chi non sa o non può rispondere, di chi prende tempo perché si è ficcato in un cul de sac e non sa come uscirne o di chi deve trovare una nuova soluzione perché i cittadini informati che stanno nelle istituzioni si sono messi di traverso, smascherando quello che non va, interessando le autorità competenti, richiamando i singoli funzionari alle loro responsabilità personali.

Per tale ragione, ho deciso di insistere sulle criticità finora evidenziate, presentando una nuova interrogazione con la quale ho chiesto delucidazioni sia in merito alla perdurante inerzia del Ministero dell’Economia e delle Finanze con riguardo alla approvazione della Convenzione sull’Uscita Ovest, sia in merito al ritardo nella nomina del Presidente della Autorità Portuale di Ancona.

Forse, Ministro Lupi & Company riusciranno questa volta a dare agli italiani ed ai cittadini marchigiani le dovute risposte ed i corretti atti conseguenti… invece di lasciare che a intervenire siano certi consiglieri regionali che rispondono, anche se non interpellati."

Donatella Agostinelli
Deputata del MoVimento 5 Stelle

Torna su
AnconaToday è in caricamento