menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
credit: askanews

credit: askanews

Accordo tra petrolieri e Ministero sulle trivelle, i 5 Stelle: «Conflitto di interessi pericoloso»

Così Patrizia Terzoni, deputata del M5s, dopo l'accordo di collaborazione tra Ministero dello Sviluppo Economico, INGV e Assomineraria

«L'accordo Ministero dello Sviluppo Economico, INGV e petrolieri di Assomineraria, che gestiscono a scopo di profitto tantissime attività private di ricerca ed estrazione rischiose per l'ambiente, il territorio ed i cittadini,  per le quali sono obbligatorie forme di controllo totalmente indipendenti,  è inaccettabile e rappresenta un conflitto d’interessi pericolosissimo». Così Patrizia Terzoni, deputata del M5s, dopo l'accordo di collaborazione tra Ministero dello Sviluppo Economico, INGV e Assomineraria.

«INGV svolge attività esclusive per conto dello Stato, diverse delicatissime. Inoltre è il principale referente delle strutture pubbliche per tutte le questioni attinenti il tema dei terremoti, con l’accordo con Assomineraria viene a meno la la terzietà della sua azione. Vi sono questioni delicatissime anche sui controlli. Con diversi decreti ministeriali di V.I.A., dal 2008 lo Stato associa ufficialmente alle attività di stoccaggio del gas nel sottosuolo il rischio di provocare sismi indotti e vi sono obblighi di monitoraggio e addirittura di regolazione per evitare sismi impattanti. Come può ora INGV collaborare con chi fa profitto con una attività che può causare sismi indotti tramite stoccaggio di gas? L’attività di ricerca scientifica è importantissima me deve essere libera da condizionamenti e conflitti d’interessi».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento