rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Politica

Suicidi fra le forze dell'ordine, è emergenza. Nelle Marche 42 casi da inizio anno. Ciccioli (Fdi): «Dato che fa riflettere»

Sulla vicenda è intervenuto il capogruppo di Fratelli d’Italia al Consiglio regionale, Carlo Ciccioli, a seguito della conferenza stampa sull’apertura dei termini del bando per borse di studio ai figli delle Vittime del Dovere

ANCONA – «Il numero relativo ai suicidi fra gli appartenenti alle Forze dell’ordine nelle Marche, 42 da inizio anno, rappresentano un dato sul quale riflettere e, in brevissimo tempo, agire. Gli uomini e le donne delle Forze dell’Ordine anche nelle Marche sono un esempio di impegno tenace e di abnegazione per tutti noi, concedendoci di poter vivere serenamente, certi che porteranno a termine compiti e attività investigativa, contrastando la criminalità in ogni ambito e intervenendo anche in situazioni di emergenza sociale». Questa la dichiarazione del capogruppo di Fratelli d’Italia al Consiglio regionale, Carlo Ciccioli, a seguito della conferenza stampa sull’apertura dei termini del bando per borse di studio ai figli delle Vittime del Dovere.

E per questo non possiamo che dirgli grazie dal profondo del nostro cuore. Detto ciò, però, occorre che anche tutti noi marchigiani siamo di supporto a loro, nel limite delle nostre possibilità. Vorrei evidenziare un dato che, da professionista medico psichiatra, credo sia degno di nota. Solo nelle Marche, nel 2022, si sono purtroppo finora verificati ben 42 suicidi fra le Forze dell’ordine. Un numero impressionante sul quale riflettere. A prendere questa decisione sono persone di ogni età. Occorre sempre tener presente che gli uomini e le donne in divisa non sono supereroi, ma persone come noi altri, con la loro vita privata e familiare, che hanno scelto per missione e vocazione, un percorso lavorativo difficile, complicato, che li mette di fronte, purtroppo troppo spesso, a situazioni al limite in termini di sicurezza personale e non solo. Per questo c’è bisogno di vicinanza, se serve anche di supporto specifico, per poter affrontare per anni e anni, questa professione. Mi auguro che si possa presto convocare un tavolo nel quale affrontare anche questo aspetto e si possa, auspicabilmente, prevedere una progettualità di sostegno necessaria e, a mio modo di vedere, anche da psichiatra, non più differibile”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suicidi fra le forze dell'ordine, è emergenza. Nelle Marche 42 casi da inizio anno. Ciccioli (Fdi): «Dato che fa riflettere»

AnconaToday è in caricamento