Martedì, 21 Settembre 2021
Politica

Test salivari nelle scuole, la Lega: «Marche modello per l'Italia»

Il commissario regionale del Carroccio, Riccardo Augusto Marchetti, con il capogruppo a palazzo Leopardi, Renzo Marinelli, e gli altri colleghi consiglieri esprimono soddisfazione per il risultato raggiunto in Conferenza Stato-Regioni

«Le Marche con la Lega sono ancora una volta modello per l'Italia. Grazie all'ottimo lavoro dei nostri assessori Latini e Saltamartini dalla Conferenza Stato-Regioni arriva il via libera ai test molecolari eseguiti sulla saliva nelle scuole primarie e secondarie di primo grado». Il commissario regionale del Carroccio, Riccardo Augusto Marchetti, con il capogruppo a palazzo Leopardi, Renzo Marinelli, e gli altri colleghi consiglieri esprimono soddisfazione per il risultato raggiunto in Conferenza Stato-Regioni che, tra le altre cose, richiede un approfondimento al ministero della Salute per validare i test salivari ai fini del rilascio del green pass.

«Da mesi stiamo lavorando con tutta la nostra filiera di Governo per scongiurare il ricorso alla Dad- concludono-. Con l'introduzione dei cosiddetti salivari potranno essere individuate scuole sentinella e, come previsto dal testo approvato, per la loro raccolta ogni 15 giorni saranno concordate procedure che possono essere svolte anche dai genitori o nelle farmacie, previo accordo. Siamo fiduciosi che il ministero riconoscerà l'indirizzo dato in Conferenza Stato-Regioni approvando i nuovi criteri per il rilascio del green pass».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Test salivari nelle scuole, la Lega: «Marche modello per l'Italia»

AnconaToday è in caricamento