Agricoltura, la Terzoni parla di svolta: «In arrivo marchio "prodotto in montagna"»

Così Patrizia Terzoni, portavoce del movimento 5 Stelle presso la Camera dei Deputati

"Dal governo del cambiamento arriva una novità importante in tema di agricoltura: su nostro impulso è stato firmato dal ministro delle Politiche Agricole Centinaio il decreto che introduce il marchio identificativo del regime di qualità per i beni alimentari "prodotti in montagna". Si tratta di un "bollino" ad hoc per valorizzare e tutelare le produzioni agroalimentari delle aree montane italiane, su tutte quelle alpine e quelle appenniniche. Un provvedimento, dunque, che toccherà moltissimi prodotti anche nelle aree interne delle Marche e del cratere sismico. A prodotti con particolari requisiti, verrà applicato il logo verde con una montagna stilizzata". Così Patrizia Terzoni, portavoce del movimento 5 Stelle presso la Camera dei Deputati.

"L’indicazione - specifica - potrà essere utilizzata per tutti gli alimenti ottenuti sia da animali allevati, sia da quelli in transumanza nelle zone montane, come formaggi, latte, carne, ortaggi, prodotti di origine vegetale e dell’apicoltura. Le aziende agricole che sceglieranno di utilizzare l’indicazione “Prodotto di Montagna” beneficeranno di misure comunitarie di sostegno, come le misure PSR. Inoltre, garantirà una maggiore trasparenza dell’origine del prodotto così da aiutare i consumatori a scegliere con maggiore consapevolezza i prodotti in sede d'acquisto. Nel contratto di governo il tema della valorizzazione dei territori montani è cruciale. Supportare l’agricoltura in montagna, infatti, vuol dire anche prevenire il dissesto idrogeologico, stimolare la crescita dei flussi turistici, la lotta alla desertificazione e, nel caso delle Marche, dare nuova linfa al tessuto economico dei centri terremotati. Perciò questo è solo l'inizio, ma è uni inizio che ci inorgoglisce".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento