Terre incolte di Stato e Regione, Binci (SEL): "Assegnarle a giovani e disoccupati"

Il Consigliere Regionale di Sinistra Ecologia Libertà, Massimo Binci ha presentato una interrogazione alla Giunta Regionale affinché vengano assegnate le terre incolte a giovani e disoccupati

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Il Consigliere Regionale di Sinistra Ecologia Libertà, Massimo Binci ha presentato una interrogazione alla Giunta Regionale affinché venga istituito il Registro delle terre di proprietà pubblica dello Stato, della Regione del Demanio e delle Comunità Montane individuandone l'uso attuale e la superficie.
Verificate e mappate le terre inutilizzate - continua Binci - vanno predisposti bandi pubblici per l'assegnazione dei terreni a giovani e disoccupati interessati a lavorare e investire nel settore agricolo.
L'iniziativa mira a creare nuova occupazione, attrarre piccoli investimenti in attività agricole multifunzionali, valorizzando il territorio e le comunità rurali, favorendo il ricambio generazionale.
Il tutto – conclude Binci – incrementando la cura del territorio e valorizzando tanti terreni agricoli rimasti incolti e sotto utilizzati”.

Il consigliere regionale
gruppo SEL
Massimo Binci

Torna su
AnconaToday è in caricamento