menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verifiche di vulnerabilità sismica, Berardinelli (FI): «Ad Ancona effettuate su 8 scuole su 54»

E' questo quanto detto nelle scorse ore dal consigliere comunale di Forza Italia Daniele Berardinelli, riguardo le verifiche sismiche negli istituti scolastici anconetani

«Il 7 marzo scorso, ben prima della forte scossa di terremoto di questa notte, ho chiesto in Consiglio comunale alla Giunta Mancinelli in quante scuole l'amministrazione comunale avesse effettuato le Verifiche di vulnerabiltà sismica nel corso del 2017». E' questo quanto detto nelle scorse ore dal consigliere comunale di Forza Italia Daniele Berardinelli, riguardo le verifiche sismiche negli istituti scolastici anconetani.

«Ebbene -continua - senza alcuna vergogna l'assessore ha provato a farfugliare dati e futuri lavori, cercando di non ammettere che, nonostante fossero stati inseriti a bilancio proprio per l'anno 2017 i fondi specifici, in neanche una scuola erano state completate le verifiche. Anzi, solo a fine anno, tra il 22 novembre e il 15 dicembre, con Determine dirigenziali, probabilmente per non disperdere proprio quei fondi o forse solo perché il 31 agosto prossimo scade la proroga di legge per conoscere l'indice di vulnerabilità sismica delle scuole, hanno affidato degli incarichi per effettuare le verifiche. Questa volta perciò la scusa della mancanza di soldi non vale, la responsabilità dei rischi corsi è solo in capo a chi purtroppo ancora ci amministra. Queste verifiche servono a capire se le scuole restano in piedi o crollano nel caso in cui dovesse arrivare un terremoto dalle nostre parti. Delle 52 scuole, dopo averne controllate negli anni scorsi solo 8, ne rimanevano ben 44 che il sindaco Mancinelli con la sua maggioranza non hanno evidentemente ritenuto meritevoli di interventi urgenti. E’ stato fatto di tutto per salvaguardare la sicurezza dei nostri figli nelle scuole? E’ stata valutata la priorità degli interventi da fare rispetto alle ruote o agli arredi urbani penosi come quelli di Corso Garibaldi? Tra poche settimane i cittadini e soprattutto genitori e nonni saranno chiamati ad esprimersi e potranno finalmente dire la loro con il voto». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento